Cronaca

Staccano il contatore e si allacciano direttamente alla rete, in tre nei guai

A Botrugno le denunce spiccate dai carabinieri di Nociglia, dopo controlli svolti insieme con il personale di Enel Distribuzione

BOTRUGNO – Avrebbero estirpato il contatore, allacciandosi direttamente alla rete elettrica, e per questo in tre, tutti operai di un'unica famiglia, sono finiti nei guai: P.L., 61enne, G.L., 42enne, e P.S., donna di 33 anni, tutti di Botrugno, dovranno rispondere di furto aggravato di energia elettrica in concorso.

La bolletta, si sa, è un costoso fastidio e così in tanti decidono di approvvigionarsi direttamente alla fonte. Certo, i trucchetti per bypassare Enel Distribuzione per un po’ possono anche funzionare, ma alla fine, con controlli incrociati, arriva quasi sempre il momento di saldare il conto. In questo caso, il danno calcolato è stato di circa un migliaio di euro.

In casa dei tre si sono recati nelle scorse ore i carabinieri della stazione di Nociglia con il personale di Enel. In breve, è stato accertato come fosse stato del tutto asportato il contatore installato, per un allaccio alla linea elettrica a monte, per prelevare l’energia in maniera fraudolenta. E ora, oltre alle spese da saldare, rischiano anche una condanna penale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Staccano il contatore e si allacciano direttamente alla rete, in tre nei guai

LeccePrima è in caricamento