Stalker chiede alla ex di ritirare la denuncia. E invece finisce in arresto

La vicenda da Casarano. L'uomo ai domiciliari. Il fatto è accaduto proprio prima che si tenesse un'udienza per atti persecutori

CASARANO – Altre due storie di atti persecutori e violenze fra le pareti domestiche arrivano dal basso Salento e, per la precisione, da Casarano una e Melissano l’altra. Nel primo episodio, i carabinieri della stazione casaranese hanno arrestato un uomo di Gallipoli sul quale pendeva un provvedimento di aggravamento. La precedente misura, il divieto di avvicinamento all’abitazione e ai luoghi frequentati dalla persona offesa, è stata sostituita, infatti, con gli arresti domiciliari dalla Prima sezione penale del Tribunale di Lecce.

In sostanza, è accaduto questo: prima che fosse celebrata l’udienza in un caso di atti persecutori, l’uomo avrebbe avvicinato l’ex compagna con il tentativo di indurla a rimettere la querela. E la vittima, nel corso della deposizione, ha poi riferito di essere stata oggetto di ulteriori comportamenti vessatori. Visti i fatti, il Tribunale ha deciso che l’unico modo per fermare l’uomo, a questo punto, non poteva che essere l’arresto per tentata estorsioen e lesioni personali.

A Melissano, invece, i carabinieri della stazione locale, dopo la denuncia presentata da una donna, hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia il figlio. Questi è ritenuto responsabile di aver adottato nei confronti della madre, negli ultimi due anni, condotte aggressive, sopraffattorie, denigratorie e vessatorie. E ora si trova in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento