Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Stalker pretendeva soldi per non divulgare le foto della ex nuda

Arrestato un 38enne marocchino. Da oltre un anno non stavano più insieme. Le estorsioni si accompagnavano anche a pericolose minacce con messaggi "Ti sfregio il volto, ti uccido"

@TM News/Infophoto

SAN VITO DEI NORMANNI – “O stai con me o ti ammazzo”. E ancora: “Ti brucio… ti sfregio il volto”. I messaggi erano di questo tenore. Conditi in qualche caso persino da richieste estorsive. Soldi, o le foto della donna, ripresa in momenti d’intimità, anche senza veli, sarebbero state divulgate. In un caso, qualcuna è davvero finita nelle mani del fratello della malcapitata, generando non pochi problemi in famiglia, per via dei precetti religiosi musulmani. Giusto per far capire che con lui c'era poco da scherzare.

H. E. 38enne marocchino, gira per l’Italia. Non è stato facile rintracciarlo. E’ stato scovato a San Vito dei Normanni, in provincia di Brindisi, nelle scorse ore. E’ qui che ora ha il suo domicilio. Quel domicilio che adesso è la sua prigione. Dovrà restarvi rinchiuso fino a nuovo ordine. 

La vicenda nasce altrove, tempo addietro. In provincia di Lecce. Tanto che le indagini sono state portate avanti per oltre un anno e a più riprese dalla squadra mobile del capoluogo salentino, sulla scorta delle denunce presentate dalla sua ex convivente.

Dopo quattro anni di convivenza non proprio sereni, la donna, anche lei nordafricana, nel febbraio del 2015, aveva deciso di troncare ogni rapporto. Ma lasciarsi la vecchia vita alle spalle non è stato facile. Tanto che, dopo le prime, pericolose avvisaglie, a luglio il gip del Tribunale di Lecce aveva emesso un divieto di avvicinamento alla donna. Effetto delle frequenti minacce di morte e dei veri e propri atti persecutori, tanto essere costretta a non uscire da casa e a mutare le abitudini di vita. 

Problema. Essendo Essalami irreperibile, era stato impossibile notificare il divieto. Forse anche per questo, imperterrito, avrebbe proseguito nelle vessazoini. Risale a gennaio di quest’anno l’ennesima denuncia presentata dalla donna: fra sms e circa trenta telefonate al giorno, stava subendo un vero e proprio bombardamento.  

Aspetto più grave, però, sono le estorsioni di cui è stato accusato. L'uomo avrebbe ottenuto prima 600, poi 800 euro, minacciando di divulgare alcune sue foto in cui appariva nuda. Arrivando davvero a mandarne alcune al fratello della donna. E, alzando il tiro di 200 euro alla volta, sarebbe arrivtato a pretendere fino a mille euro. Ma, rassicurata dalla tutela dei poliziotti, all'ultima pretesa ha resistito. E alla luce dei nuovi fatti, il sostituto procuratore Angela Rotondano, ha richiesto e ottenuto dal gip l’arresto. Essalami è così finito ai domiciliari per atti persecutori ed estorsione. E’ stato rintracciato con la collaborazione della squadra mobile di Brindisi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stalker pretendeva soldi per non divulgare le foto della ex nuda

LeccePrima è in caricamento