rotate-mobile
Cronaca

Una statua in dono ai carabinieri: "Attenti ai pericoli del mestiere"

L'opera è stata donata dall'artista di Copertino Stifani. Il regalo si allaccia al tragico incidente di Roma in cui ha perso la vita, accoltellato, Mario Rega Cerciello

LECCE - Un'opera di grande pregio è stata donata al comando provinciale dei carabinieri di Lecce. Il regalo reca la firma del maestro Arnaldo Stifani, scultore e pittore autodidatta di Copertino e grande appassionati di fotografia. Stifani nel 2016 è diventato Cavaliere della Repubblica Italiana ed è anche presidente dell'associazione “La Scagnozza” che ha come obiettivo quello di promuovere la conoscenza del patrimonio culturale e artistico della sua città natale.  L'artista già nel 2007 donò un'opera di legno al comando di Copertino.

Anche la statua donata oggi è stata realizzata in legno di ulivo, ed è alta 1 metro e 15 centimetri e riproduce l'immagine di un carabiniere in uniforme che abbraccia la madre. La cerimonia si è svolta questa mattina nella sala stampa del comando provinciale, alla presenza dei carabinieri e dei famigliari dello scultore.Diapositiva4-2

“L'opera simboleggia un carabiniere, svegliato dalla propria madre che gli suggerisce di stare attento ai pericoli del suo mestiere -ha spiegato Stifani –. A sostegno dell'uomo, nel suo quotidiano lavoro, c'è anche la Madonna che compare in basso a sinistra”. Il colonnello Giampaolo Zanchi, comandante provinciale, ha ringraziato l'artista e ha collegato il dono ad un tragico e recente fatto di cronaca: ovvero il sacrificio di Mario Rega Cerciello, morto accoltellato a Roma mentre era in servizio.

“Questa è l'ennesima conferma del fatto che i carabinieri vivono tra la gente e muoiono per difenderla”, ha commentato Zanchi che ha colto l'occasione per ringraziare tutte le persone che hanno manifestato la loro solidarietà, portando lettere e mazzi di fiori nelle stazioni dei carabinieri salentine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una statua in dono ai carabinieri: "Attenti ai pericoli del mestiere"

LeccePrima è in caricamento