rotate-mobile
Cronaca Porto Cesareo

Stava devastando una scuola per rubare: è al terzo arresto in due mesi

Una 30enne rumena è stata sorpresa per l'ennesima volta a Porto Cesareo. Denunciato nell'occasione anche un suo complice

PORTO CESAREO – Nonostante altri arresti e denunce, era di nuovo in giro a fare danni. Nina Mihaela Hurmuzache, 30enne rumena (residente formalmente a San Pancrazio Salentino, ma praticamente senza fissa dimora) è stata nuovamente fermata in flagranza di reato mentre stava devastando una scuola di Porto Cesareo. E proprio nella stessa cittadina rivierasca aveva già agito altre volte, mettendo in forte allarme residenti e commercianti.

L’ultimo arresto, dunque, è della notte appena trascorsa. Intorno alle 2,30 circa i carabinieri della stazione locale e del Nucleo operativo radiomobile di Campi Salentina l’hanno sorpresa dopo che ha rotto una finestra dell’istituto comprensivo e scuola dell’infanzia di via Mozart. Aveva con sé diversa refurtiva, consistente in generi alimentari, una radio stereo e una macchina pastificatrice. Con lei è stato fermato e poi denunciato a piede libero Z.M., originario di Domodossola, 38enne, residente a Porto Cesareo, ritenuto suo complice. La refurtiva è stata recuperata e restituita alla scuola. La donna è finita in carcere.

Andando a ritroso, si scopre che il 2 marzo scorso, la donna era stata arrestata dopo essersi introdotta in un’abitazione di via Liguria per rubare profumi e cosmetici vari. Il 26 febbraio era stata invece denunciata per il furto di un televisore ai danni di un b&b. A lei si era arrivati dopo un’attività investigativa. Il televisore però non era stato recuperato, essendo probabilmente finito nelle mani di qualche ricettatore.  Prima ancora, il 15 febbraio, in via Silvio Pellico, i carabinieri l’avevano bloccata dopo aver forzato le finestre  di un negozio nel tentativo di rubare bottiglie di liquore. Ed è sospettata di aver messo a segno in precedenza altri colpi.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stava devastando una scuola per rubare: è al terzo arresto in due mesi

LeccePrima è in caricamento