Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Stava facendo strage di fringuelli, 73enne bloccato dai carabinieri forestali

Ne aveva già abbattuti ventuno, per la norma cacciare più di cinque diventa reato penale. L'uomo è stato fermato nel Vegliese

Foto di repertorio.

VEGLIE – Aveva fatto una strage di fringuelli. Ben ventuno quelli colpiti a fucilate. Sfociando così nel reato penale *. Succede quando, nel caso dei fringuelli, che sono specie protetta, vengano abbattuti oltre cinque esemplari. Violazione prevista nell’articolo 30 (comma 1 lettera h) della legge 157/92 che disciplina l’esercizio della caccia. A scoprirlo sono stati i carabinieri forestali della stazione di Lecce, durante un pattugliamento nelle campagne fra la zona di Veglie e quella di Salice Salentino. E così, è scattata la denuncia a piede libero per M.V., 73enne di Monteroni di Lecce.

I forestali stavano svolgendo un servizio mirato, cioè volto proprio al controllo del rispetto dei regolamenti in tema di attività venatoria e si trovavano in località Masseria Grassicelli, quando si sono imbattuti nell’uomo, prorpio mentre stava abbattendo quello che poi è risultato l’ennesimo fringuello.

I militari hanno deciso di svolgere un controllo più approfondito e, così, hanno scoperto nei pressi della postazione di caccia altri ventuno esemplari già morti. Oltre alla sanzione, è scattato anche il sequestro dell’arma e delle munizioni. Si tratta di un fucile da caccia calibro 12 di tre cartucce dello stesso calibro (detenuti con regolare porto d'armi per svolgere l'attività di caccia). Ovviamente, è stata sequestrata anche la fauna selvatica abbattuta in maniera illecita. 

* Corretta una versione errata, nata da un fraintendimento; i fringuelli sono specie protetta. La sanzione è pecuniara in caso di abbattimento. Se gli esemplari abbattuti sono più di cinque, la sanzione diviene penale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stava facendo strage di fringuelli, 73enne bloccato dai carabinieri forestali

LeccePrima è in caricamento