Stesso casolare, un anno dopo: coppia ritrovata con marijuana e hashish

Nelle campagne di Cutrofiano si è presentata ai carabinieri una scena quasi identica al passato. In due vanno in carcere

CUTROFIANO – Stesso luogo, un anno dopo. O giù di lì. Era il 26 giugno del 2017 quando i carabinieri della compagnia di Gallipoli fecero irruzione nel casolare di proprietà Francesco Muscella, 31enne di Cutrofiano, sorprendo lui e la compagna, Patrizia Maggio, 23enne di Sogliano Cavour, con 1 chilogrammo di marijuana, tredici piante di cannabis, qualche grammo di hashish. Entrambi finirono ai domiciliari.

Ebbene, ieri, 28 maggio, ai miliari si è presentata una scena quasi identica: tornati sul posto, hanno ritrovato tutto praticamente come prima. La “fabbrica” dello stupefacente, rinnovata, sempre con quantitativi non indifferenti. E questa volta, per i due si sono aperte le porte del carcere.

Erano le 12 quando i militari del Nucleo operativo radiomobile ha fatto di nuovo irruzione in quel casolare nelle campagne di Cutrofiano. Accompagnati questa volta dal Nucleo cinofili di Modugno con il fido pastore tedesco Zilo al seguito. Muscella e Maggio proprio non se l’aspettavano, questa nuova visita a domicilio. Lei ha anche tentato di far sparire un po’ di roba, in parte gettandola dalla finestra, in parte usando il buon, vecchio metodo dello sciacquone. Ma un piccolo panetto di hashish infilato un sacchetto non è sceso giù ed è stato recuperato.

Le perquisizioni sono state minuziose. I carabinieri hanno così ritrovato 442,7 grammi di hashish e 83 di marijuana. E non è tutto. I militari sono andati anche nel negozio dove l’uomo vende canapa sativa legale. I carabinieri hanno trovato in questo caso 1 chilo di “erba” di cui a quanto pare Muscella non ha saputo specificare la provenienza. In questo caso, dovranno essere svolti esami di laboratorio per stabilire se si tratti di sostanza lecita o meno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viavai sospetto intorno a casa, blitz dei carabinieri: trovati droga e soldi

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Curva stabile, quasi 1500 positivi. Casarano e Alessano scuole solo in Ddi

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

Torna su
LeccePrima è in caricamento