Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Appalto Ss 275, consorzio Ccc ricorre contro aggiudicazione a Matarrese

Nuovo capitolo nel lungo contenzioso amministrativo che riguarda il rifacimento della strada statale da Maglie al Capo di Leuca. L'azienda capofila dell'Ati che aveva ottenuto la prima aggiudicazione chiede di annullare la decisione annunciata da Anas l'11 marzo

Un tratto della Ss 275.

LECCE – Un nuovo contenzioso amministrativo si è aperto oggi sulla delicata vicenda che riguarda il mega appalto per il rifacimento della Ss 275, tra Maglie e il Capo di Leuca. Il consorzio bolognese Ccc, che in associazione temporanea con Igeco e Aleandri si era vista aggiudicare la gara in proprio favore, ha presentato ricorso al Tar di Lecce contro la decisione annunciata da Anas lo scorso 11 marzo di risolvere il contratto già sottoscritto e procedere ad una nuova assegnazione a beneficio della Matarrese Srl (inizialmente quarta in graduatoria).

La società che gestisce strade a autostrade sul territorio nazionale ha maturato quell’orientamento in seguito alla pronuncia del Consiglio di Stato che, pur non potendo annullare la gara perché relativa ad opere di interesse nazionale, aveva indicato due strade al soggetto appaltatore: quella di un risarcimento milionario al gruppo Matarrese, allora ricorrente, oppure all’annullamento in autotutela dell’aggiudicazione.

Ora con un ricorso dell’avvocato Saverio Sticchi Damiani, il consorzio Ccc ha chiesto al Tar di Lecce di sospendere la decisione di Anas e di ritornare così nella titolarità dell’aggiudicazione e del contratto d’appalto, con l’obiettivo di procedere al più presto all’esecuzione delle opere, al momento bloccate in attesa che si perfezioni l’iter di efficacia della nuova aggiudicazione all’Ati Matarrese e che venga presentato da quest’ultima il proprio progetto esecutivo.

Secondo quanto esposto nel ricorso la scelta di Anas avrebbe un effetto devastante per lo stesso ente non solo il costo dell’appalto lieviterebbe di circa 18 milioni di Euro (123 milioni di euro anziché i 105 offerti dall’Ati Ccc), ma soprattutto Anas resterebbe comunque esposta a due richieste risarcitorie: quella di Ccc, già inclusa nel ricorso, ma anche quella del gruppo Matarrese dal momento che la nuova aggiudicazione dell’appalto oggi impugnata riguarda un soggetto giuridico, la Matarrese Srl, diverso da quello nei cui confronti il Consiglio di Stato ha disposto lo scorso luglio un risarcimento milionario pari ad 8 milioni di Euro, ossia la società Salvatore Matarrese Spa, che non avrebbe in teoria perso il diritto a quel risarcimento. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appalto Ss 275, consorzio Ccc ricorre contro aggiudicazione a Matarrese

LeccePrima è in caricamento