Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Studente sfila ori ai genitori per fare cassa: voleva vestirsi alla moda

Troppo importante per lui, studente 17enne, di Cutrofiano, presso un istituto professionale di Lecce, vestire griffato. Con l'aiuto di un compagno di classe fa vedere i preziosi per mille euro ma i carabinieri scoprono l'inghippo

Foto di archivio.

 

LEVERANO –  Troppo importante per lui, studente 17enne, di Cutrofiano, presso un istituto professionale di Lecce, vestire alla moda e indossare abiti griffati. Già, ma come trovare i soldi necessari per fare fronte a quella spesa? Pensa e ripensa gli viene in mente la cosa più semplice: impossessarsi degli ori di famiglia che i genitori custodivano in casa, all’interno di una cassaforte, per poi rivendere i preziosi in uno dei tanti negozi “Compro oro”. E per rimanere in qualche modo estraneo alla trattativa da intraprendere con il negoziante, aveva pensato di incaricare un compagno di classe, che a cose fatte avrebbe ripagato con 50 euro.

E per lo studente che voleva sentirsi alla moda, tutto sarebbe andato liscio se ieri sera i carabinieri di Leverano non fossero venuti a capo della vicenda. Intorno alle 21, hanno notato un giovane uscire dal negozio “Compro oro”, nel centro di Leverano. Ai militari il ragazzo, 18enne, del luogo, poi scoperto essere il compagno di classe del coetaneo di Cutrofiano, è apparso guardingo e timoroso. E così, una volta avvicinato, alla richiesta di spiegazioni da parte dei militari, lui non ha saputo giustificare il suo stato di agitazione. Avrebbe raccontato ai carabinieri di aver venduto oro per 50 euro, mostrando la banconota. Ma dai controlli effettuati nel negozio, è invece emerso che il giovane aveva poco prima  venduto ori per 1000 euro.

Infatti, i restanti 950 euro li aveva all’interno della giacca, in una busta gialla. Dopo le insistenze dei militari, alla fine il ragazzo ha raccontato di aver ricevuto quei preziosi da un compagno di classe di Cutrofiano, e che il compenso per essersi occupato della vendita era stato concordato tra i due in 50 euro. A quel punto i carabinieri di Leverano hanno contattato i colleghi della stazione di Cutrofiano, che a loro volta hanno avviato le indagini. Risultato: il 17enne aveva sottratto dalla cassaforte di famiglia, aperta con le chiavi e poi lasciata socchiusa, gli ori ai genitori, persone per bene, poichè non intendevano finanziare al figlio l’acquisto di abiti griffati. Il ragazzo verrà segnalato alla Procura dei minorenni, in quanto ha commesso un reato definito dalle legge “non punibile”, poiché commesso ai danni dei genitori, oggi sono rientrati in possesso dei preziosi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studente sfila ori ai genitori per fare cassa: voleva vestirsi alla moda

LeccePrima è in caricamento