Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Studente si ammanetta al cancello dell'università

Insolita protesta di uno studente leccese di 23 anni, che intorno alle 17 si è ammanettato ai cancelli dell'università, nei pressi di Porta Napoli, per denunciare il disservizio della segreteria

Non si capisce perché abbia scelto proprio l'ultimo dell'anno per manifestare contro il disservizio universitario, il malfunzionamento della segreteria in particolare, dell'Ateneo salentino. Tant'è che uno studente leccese di 23 anni intorno alle 17 si è ammanettato al cancello d'ingresso dell'università di Lecce, nelle vicinanze di Porta Napoli. E lì c'è rimasto fino a quando i carabinieri della Compagnia di Lecce, giunti sul luogo, hanno convinto il giovane, come si dice in questi casi un bravo ragazzo e studente diligente, a ritornare sui propri passi.

Sono stati infatti i militari a parlare per circa 40 minuti con l'universitario, consigliandoli di fermarsi con la protesta, ritornare a casa e trascorrere serenamente il Capodanno. E così è stato. Anche perché, quel genere di protesta, vista l'imminente festività, con l'università chiusa, avrebbe sortito poco effetto. Sarà ad ogni modo premura dei carabinieri accertarsi di quel ha raccontato lo studente, provvedendo nei prossimi giorni a verificare cosa realmente accade nella segreteria dell'università del Salento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studente si ammanetta al cancello dell'università

LeccePrima è in caricamento