Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Prima prova dell'esame di maturità, gli studenti salentini scelgono il ‘saggio breve’

In pochi si sono cimentati con la poesia di Salvatore Quasimodo. Più gettonati il testo breve e il tema di tipo storico. Tracce considerate comunque sostanzialmente "abbordabili", ora l'ansia dei ragazzi è tutta rivolta alla prova specifica di domani

Alcuni studenti del liceo scientifico "De Giorgi" di Lecce.

LECCE – Tracce abbordabili, che offrivano ampi spunti di riflessione. Poca ansia da prestazione e tanta voglia di vacanza e meritato riposo. Persino la classica notte prima degli esami si vive senza patemi d’animo e turbamenti ma è divenuta, per lo più, occasione di baldoria e festeggiamenti.

L’esame di maturità 2014 è stato inaugurato da una prima prova scritta (il classico tema d’ italiano) che non sembra aver impensierito più di tanto gli studenti degli istituti superiori di Lecce e provincia. Al suono della campanella i ragazzi, un po’ stanchi a causa del prolungato sforzo sui  banchi, si sono riversati nei bar vicini ai plessi scolastici per commentare i rispettivi elaborati, bere un caffè e fare due chiacchere in attesa di ritornare sui libri per la seconda prova tecnica che li attenderà domani, specifica per ciascun indirizzo di studio. Quella che, ammettono la maggior parte di loro, spaventa di più. E forse toglierà il sonno a più di qualcuno che dal liceo classico “Palmieri” del capoluogo ha fatto sapere di ‘tremare’ al pensiero della versione di greco, così come la prova di matematica che attende i colleghi dello scientifico “De Giorgi” non pare essere una passeggiata. I ragazzi dei licei linguistico e pedagogico saranno chiamati a cimentarsi, invece, con il test di lingua straniera e con quello di pedagogia.

Il primo step della prova di italiano, intanto, è stato messo alle spalle: la maggior parte dei maturandi ha preferito, come prevedibile, la traccia più semplice del tema d’attualità o del tema storico. In favore di questa scelta gioca, solitamente, l’ampia disponibilità di documenti che agevolano l’analisi e la riflessione. “Il saggio breve è semplice facile, ed è quello che ho scelto io. Non mi aspettavo nessuna delle tracce scelte da ministero, ma complessivamente la prova non è stata difficile”,  ha commentato Davide Milli, studente del liceo classico “Palmieri”.

Spero che la prima volta sia andata bene, perché questa mattina avevo un po’ di ansia – ammette il compagno di studi Tommaso Martino -. Io ho scelto il saggio breve nell’ambito socio economico perché mi sembrava la traccia più discorsiva, quella che mi ha messo più a mio agio”.

maturità 2014 005-2Pochi maturandi (i più coraggiosi)  hanno provato a cimentarsi con l’analisi del testo (tipologia A) della poesia di Salvatore Quasimodo “Ride la ragazza, nera sugli aranci” tratta da “E’ subito sera”. La tipologia B riguardava, invece, la scrittura di un saggio breve o articolo di giornale. Ed è questa la traccia notoriamente preferita dagli studenti che l’hanno declinata intorno a quattro temi: “il dono” per l’ambito artistico-letterario; “le nuove responsabilità” per l’ambito socio-economico; “violenza e non violenza: due volti del Novecento” per l’ambito storico- politico; “tecnologia pervasiva” per l’ambito tecnico-scientifico.

Grande successo sembra aver ottenuto anche la tipologia C, quella del tema di argomento storico incentrata sulla differenza tra l’Europa dei giorni nostri e quella del 1914. Questa è la traccia scelta, ad esempio, da alcuni studenti del liceo scientifico “De Giorgi” di Lecce: “Ho parlato dello sviluppo della prima comunità europea per arrivare fino a giorni nostri, con la costituzione del Parlamento, e ho approfondito la storia dei totalitarismi che hanno lasciato spazio a regimi più moderati e democratici – racconta il 18enne Luca Simone all’uscita da scuola -. Sono appassionato di tematiche storiche e mi sono preparato su questo argomento, ma onestamente ho previsto che potesse uscire un tema di questo tipo”.

Originale, ma forse meno abbordabile,  lo spunto dell’architetto Renzo Piano sulla bellezza e fragilità delle città italiane, scelto per il tema di ordine generale (tipologia D).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima prova dell'esame di maturità, gli studenti salentini scelgono il ‘saggio breve’

LeccePrima è in caricamento