Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Stupefacenti trovati nel b&b del borgo antico, il 18enne torna in libertà

Alessio Talesco, studente 18enne di Lecce, difeso dall'avvocato Francesco Toto, è stato rimesso in libertà su disposizione del gip Simona Panzera, nel corso dell'udienza di convalida che s'è tenuta oggi. Il 18enne era stato fermato con Nicoletta Giannandrea, 30enne leccese, e con Cristian Pasca Ciccarone, 23enne di Sanarica, nel pomeriggio del 26 giugno

LECCE - Alessio Talesco, studente 18enne di Lecce, difeso dall’avvocato Francesco Toto, è stato rimesso in libertà su disposizione del gip  Simona Panzera, nel corso dell'udienza di convalida che s'è tenuta oggi. Il 18enne era stato fermato con Nicoletta Giannandrea, 30enne leccese, e con Cristian Pasca Ciccarone, 23enne di Sanarica, nel pomeriggio del 26 giugno.

La vicenda è nata in modo insolito. Ii “nibbio”, agenti della sezione volanti in moto, stavano girando nel centro storico quando, all’altezza di un b&b del centro storico, non lontano da Porta Rudiae, hanno visto un giovane che già conoscevano per qualche vecchio guaio. Il fatto è che questi si è allarmato davanti ai poliziotti (che probabilmente nemmeno l'avrebbero fermato), al punto di tentare di allontanarsi in fretta.

Proprio quest'atteggiamento li ha messi in guardia, tanto che è stato bloccato per un controllo. Addosso, però, nonostante il malcelato nervosismo, non aveva davvero nulla. Sarà che ci si innervosisce a volte anche soltanto vedendo un uomo in divisa, ma gli agenti hanno deciso di capire meglio la situazione e, incuriositi, nella convinzione che quel ragazzo stesse per entrare nel b&b davanti al quale era stato fermato, hanno bussato alla porta.

Ad aprire è stata Nicoletta Giannandrea, che deve aver avuto un moto di sorpresa e imbarazzo sul volto, dato che la scena alle sue spalle era inequivocabile. Così n’è nato un controllo. Oltre alla modica quantità di marijuana, c’erano anche piccole dosi di hashish per 13 grammi, un altro pezzo più grosso da 50 grammi e, nell’armadio, ancora sostanza. La sensazione, che si stessero preparando più confezioni da rivendere. Sono stati così condotti in questura.

Nessuno alloggia nel b&b in questione. La 30enne ha spiegato di essere ospite della proprietaria, ignara però di quanto si consumasse all’interno. Per lei e i suoi amici, Talesco e Pasca Ciccarone, è scattato l’arresto. Per il primo giovane, quello fermato davanti all’uscio, nessuna conseguenza. Lui ha sostenuto di essere solo di passaggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stupefacenti trovati nel b&b del borgo antico, il 18enne torna in libertà

LeccePrima è in caricamento