Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Sugli stadi inglesi cova la minaccia del terrorismo

Secondo fonti vicine al tabloid inglese "News of the World" gli stadi inglesi sarebbero a forte rischio terrorismo. Ma la notizia è da prendere con le pinze: si tratta di un giornale scandalistico

IL NEWS OF THE WORLD

Secondo fonti vicine al tabloid inglese "News of the World" gli stadi inglesi sarebbero a forte rischio terrorismo. La notizia, pubblicata di domenica sulle colonne di uno dei più venduti giornali scandalistici del Regno Unito, parla di Al-Qaeda che starebbe preparando un attentato durante una delle principali partite della Premier League e che verrebbe per giunta trasmessa in diretta in televisione. Gli stadi a rischio sono diversi, le fonti del "News of the World" parlano dell'Old Trafford di Manchester e dello Stamford Bridge sede del Chelsea Fc. Altri stadi che durante le partite si riempiono con decine di migliaia di persone sono il nuovissimo e costosissimo Wembley Stadium ed l'altro avveniristico stadio casa del Arsenal, l'Emirates.

CONFERME DA SCOTLAND YARD

I servizi di aicurezza inglesi sembrano confermare ciò che è stato pubblicato dal tabloid e dichiarano che mentre ci sono alcuni stadi che hanno un ottimo sistema di sicurezza, ce ne sono altri dove sarebbe più facile ripetere l'attentato delle Twin Towers di New York. Il timore principale è quello di un nuovo attentato suicida con un aereo che vada a sbattere contro le tribune affollate di gente durante una partita di campionato. Lord West, ministro per la Sicurezza britannico avverte che bisogna migliorare la protezione intorno a queste strutture ma allo stesso tempo lascia capire che ci sarebbe poco da fare per impedire che la strage tenga luogo. Secondo lo stesso Lord west, non sono solo gli stadi inglesi ad essere a rischio terrorismo, ma anche altri siti, come per esempio gli impianti petroliferi di Norfolk, ad est dell'isola.

SMENTITE DAL GOVERNO

Il Governo britannico al fine di non diffondere falsi allarmismi tra i cittadini ha smentito la notizia dichiarando che non ci sono dati concreti per fare temere un nuovo attentato. Purtroppo il ricordo degli attentati bomba che colpirono le stazioni della rete metropolitana ed alcuni autobus e che causarono decine di morti nel luglio del 2005, è ancora vivido tra la gente. Inoltre, i recenti tentativi di nuovi stragi, fortunatamente sventati dalla polizia, fanno sì che nella città londinese si viva con la quotidiana paura che ogni giorno qualcosa di terribile possa accadere. Queste condizioni hanno creato uno stato di nervosismo che ha portato non solo i cittadini, ma anche le forze dell'ordine ad uno stato di nervosismo tale che degli innocenti, come il giovane elettricista brasiliano che fu freddato dalla polizia all'interno della metropolitana di Stockwell, finiscano per pagarne le atroci conseguenze.

PRECEDENTI MINACCE NEL MONDO DELLO SPORT

Nello scorso mese di agosto, sempre il "News of the World" riportò la notizia che un gruppo di fanatici vicini ad Al-Qaeda con sede a Glasgow, in Scozia, stavano pianificando un attentato per l'assassinio di alcune stelle del calcio britannico, come david Beckham, Wayne Rooney ed il francese ex idolo dell'Arsenal, Thierry Henry. I calciatori in questione erano accusati di trasmettere una cattiva influenza sui giovani musulmani e quindi meritavano di morire. Nel video immesso nella rete dal gruppo di estremisti islamici, che è arrivato ad essere a disposizione di tutti sul sito web Youtube, si possono vedere immagini scioccanti e raccapriccianti con cadaveri esposti in primo piano e scritte che incitano alla morte come "Every soul will taste death" (Ogni anima avrà il sapore della morte). Il filmato in questione, che contiene frasi con duplice significato ed un chiaro stampo Al-Qaeda, è giudicato attendibile dagli esperti in terrorismo che lo considerano come un incitamento alla violenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sugli stadi inglesi cova la minaccia del terrorismo

LeccePrima è in caricamento