Suona il cliente, ma vicino ci sono i carabinieri: in casa c'era eroina

Arrestato a Miggiano un 42enne con precedenti specifici. I militari hanno fatto irruzione. Era in bagno a tagliare varie dosi

Pietre di eroina (foto di repertorio).

MIGGIANO – Vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, quando ieri pomeriggio i carabinieri di Specchia hanno fatto irruzione in casa sua, era ancora nel bagno, su un banchetto, a tagliare dosi di eroina. Ed è così che Giuseppe Guglielmo, 42enne di Miggiano, è finito nuovamente in carcere.

I militari lo tenevano d’occhio probabilmente da qualche tempo, subodorando la possibilità che avesse ripreso le vecchie abitudini. E ieri, durante un servizio di osservazione, alcuni carabinieri in un’auto hanno notato un soggetto avvicinarsi all’abitazione di Guglielmo che, affacciatosi subito dopo sull’uscio, gli ha ceduto qualcosa. Il soggetto è stato subito dopo fermato, per capire cosa avesse preso dalle mani del 42enne. Ed è stato costretto a cedere un piccolo involucro da 0,80 grammi contenente eroina.

GUGLIELMO GIUSEPPE-2-2-2Tutto questo, mentre altri militari facevano ingresso in casa del sospettato di spaccio, trovandolo nel pieno del “lavoro”. Aveva, con sé, fra gli 8 e i 9 grammi di eroina, confezionata in una ventina di singole dosi, un coltello e un bilancino. Con sé, anche 200 euro circa, probabile frutto di cessione di sostanza. Condotto in caserma, è stato dichiarato in arresto. Difeso dall’avvocato Tony Indino, domani mattina si svolgerà il processo per direttissima davanti al giudice Pasquale Sansonetti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giuseppe Guglielmo ha un precedente abbastanza recente. Nel novembre del 2016, infatti, fu arrestato per lo stesso motivo, l’aver trasformato casa in una piccola centrale dello spaccio in paese. In quell’occasione, oltre a una decina di grammi di eroina, fu trovato anche con 20 grammi di marijuana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Covid-19, venti nuovi positivi in Puglia. Quattro in provincia di Lecce

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento