Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

Market incassano ma non dichiarano: evasi al fisco 1 milione e 400mila euro

Nei guai è finita una società che a gestisce quattro supermercati tra Matino e Martano. Secondo la guardia di finanza avrebbe nascosto introiti tra il 2007 e il 2011, pur emettendo alle casse gli scontrinoi fiscali. Iva non versata per 200mila euro

MATINO – Certo, sarebbe stato difficile e assai rischioso non emettere lo scontrino fiscale ai clienti con appresso il carrello della spesa e in fila ad attendere il loro turno alla cassa. Eppure, se questo “peso” fiscale veniva assolto, per uno molto più grande si è fatto finta di niente.

Come non dichiarare all’erario gli incassi di ben quattro supermercati, tra Matino e Martano, in un arco temporale di tutto rispetto: dal 2007 al 2011. E' quello che contesta la guardia di finanza, con i presunti evasori che ora hanno il tempo di provare il contrario. E a furia di nascondere al fisco gli introiti per quattro lustri, la società che gestisce le attività commerciali avrebbe messo da parte ricavi per circa 1 milione e 400 mila euro e 200mila euro di Iva non versata, rientrando così a pieno “merito” nella categoria degli evasori totali.

E’ quel che hanno scoperto i militari della guardia di finanza della compagnia di Gallipoli, andando a spulciare i documenti fiscali della società che gestisce i supermercati. Ed è proprio attraverso questo lavoro certosino che i finanzieri hanno scoperto la “dimenticanza” della società, protrattasi dal 2007 al 2011, e che, se da un lato ha confermato l’emissione regolare degli scontrini, dall’altra ha appurato che quelle dichiarazioni sugli introiti non sarebbero mai state presentate al fisco, con il mancato versamento delle relative imposte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Market incassano ma non dichiarano: evasi al fisco 1 milione e 400mila euro

LeccePrima è in caricamento