Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Surbo

Relazione non corrisposta, ma ci riprova imperterrito: scatta il terzo arresto

Un giovane della Guinea, appena scontato un periodo dopo due precedenti episodi, noncurante è tornato di nuovo alla carica

SURBO – Finisce di nuovo nei guai Moussa Traore, il 26enne della Guinea, residente a Surbo, già arrestato in passato altre volte per atti persecutori. L’uomo, ieri pomeriggio, è stato arrestato per l’ennesima volta dai carabinieri, in flagranza, sempre per lo stesso motivo.

Uscito dopo un periodo di detenzione, si è ritrovato nei guai di nuovo per aver cercato di allacciare una relazione sentimentale mai corrisposta. Così, ecco di nuovo atti persecutori quali appostamenti, messaggi e telefonate nei confronti di una donna che, nel primo pomeriggio, l'uomo avrebbe tentato di avvicinare sul posto lavoro, come già in altre circostanze. Arrivati i carabinieri, il 26enne è stato quindi di nuovo arrestato e condotto in carcere.

Ad aprile il giovane era già stato fermato due volte in rapida successione: dopo le prime molestie, era passato di nuovo all’attacco.  E, ancora una volta, nelle ultime ore, ha messo in scena lo stesso copione. In tutto questo,  i carabinieri hanno anche accertato che il permesso soggiorno per richiedenti asilo è scaduto da pochi giorni, ovvero il 14 luglio scorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Relazione non corrisposta, ma ci riprova imperterrito: scatta il terzo arresto

LeccePrima è in caricamento