menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio.

Foto di repertorio.

Segnala il furto dell’auto, ritrovata completamente bruciata nelle campagne

Il veicolo di un 31enne di Surbo con precedenti, in passato già colpito da intimidazioni. Trovata vicino all'abbazia di Cerrate

LECCE – In passato aveva già subito almeno un’intimidazione, sventagliate di kalashnikov contro l’abitazione. In un’altra circostanza, un misterioso incendio notturno aveva provocato la distruzione del garage e del motocarro Ape parcheggiatgo dentro, con ben tre intossicati per il fumo, in casa, fra cui egli stesso, Simone Mangialardo, 31enne di Surbo, con vari precedenti alle spalle. Questa volta, invece, a fuoco è andata la sua automobile. E non sotto casa, stavolta, ma a qualche chilometro di distanza. Dopo essere stata rubata.

La vettura, un’Alfa Romeo Gt, è stata notata completamente arsa dal fuoco in una zona molto periferica, praticamente nelle campagne intorno alla marina di Casalabate, anche se ricadente nel demanio di Lecce. Per la precisione, non lontano dall’abbazia di Santa Maria a Cerrate. La vettura era in un tratto di strada sterrata, ai margini di un percorso cicloturistico di località Masseria Alcalini. Un luogo davvero molto nascosto e che si raggiunge tramite vie interpoderali che si dipartono da due provinciali: la 96 e la 100.

La segnalazione del ritrovamento è arrivata alla polizia. Sul posto è stata così inviata una volante per accertamenti. Caso singolare, dentro l’autovettura - che si presume data alle fiamme in piena notte - c’era anche un casco, a sua volta ormai mezzo carbonizzato. Le indagini sono ora affidate alla squadra mobile che ha inviato per accertamenti la scientifica.

La segnalazione di furto era stata inoltrata ieri sera ai carabinieri dallo stesso Mangialardo che, come detto, in passato ha subito un atto intimidatorio piuttosto clamoroso: nel settembre del 2010, sulla sua abitazione, ignoti esplosero colpi di kalashnikov. Mentre è un po’ più recente l’episodio dell’incendio del garage, che risale al maggio del 2016. Tutti episodi sui quali non è mai stata fatta piena luce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tregua domenicale, 584 i casi positivi. Lopalco "sfiduciato" dalla Lega

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento