Cronaca

In auto oltre un quintale di cavi di rame rubati dalla rete Telecom: due denunce

Nei guai due giovani di Surbo. Li hanno fermati i carabinieri. Rispondono di ricettazione in concorso e riciclaggio. Sequestrata anche l'auto usata, un'Alfa 147, insieme a vari attrezzi da lavoro. Il materiale riconosciuto dal personale dell'azienda

SURBO – Quando hanno visto i carabinieri, hanno tentato di allontanarsi in fretta e in furia dall’auto. Un passo alla volta, sperando di non dare nell’occhio. Ma i militari ormai li avevano puntati. S.F., artigiano di 24 anni, e D.S.L., disoccupato di 21 anni, entrambi di Surbo, con precedenti di polizia, sono stati bloccati e ricondotti davanti al veicolo, un’Alfa 147. Dentro, c’era un bel po’ di rame rubato.

I due sono stati individuati questa mattina in via del Mare, a Surbo, dalle pattuglie della stazione locale dell’aliquota radiomobile della compagnia. E non per caso, perché erano in appostamento. Nel portabagagli posteriore c’erano circa 120 chilogrammi di cavi di rame a cui era già stata bruciata la guaina. E non solo. I carabinieri hanno trovato anche un piccone, una mazzetta, un martello, una lima e due paia di guanti da lavoro. Di lì a poco per entrambi sarebbe scattata la denuncia a piede libero presso la Procura di Lecce per ricettazione in concorso e riciclaggio.

CameraZOOM2-2Questo è avvenuto dopo i necessari approfondimenti. Condotti in caserma, s’è appurato che il rame era stato ricavato da cavi della rete di Telecom Italia. Risultavano rubati almeno tre giorni addietro fa nella zona tra Surbo e Torre Chianca. La refurtiva è stata riconosciuta e restituita al personale dell’azienda telefonica. Mentre l'autovettura utilizzata, di proprietà di S.F., è stata sottoposta a sequestro finalizzato alla confisca, insieme agli arnesi e ai guanti.

Ovviamente l’indagine non finisce qui. Sono infatti in corso ulteriori accertamenti per la verifica della filiera attraverso la quale il rame viene stoccato, lavorato e quindi riutilizzato. Già di recente diversi proprietari di depositi della provincia sono finiti nei guai, dopo che le forze dell’ordine hanno individuato materiale di vario genere rubato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In auto oltre un quintale di cavi di rame rubati dalla rete Telecom: due denunce

LeccePrima è in caricamento