Banditi armati seminano il panico nel McDonald's del centro commerciale

Fuggiti in due a bordo di una Seat Ibiza. Sul posto carabinieri e polizia. I malviventi hanno assalito la paninoteca poco prima delle 19,30

SURBO – Sono entrati di soppiatto dalla finestra del Mc Drive per sfruttare l’effetto sorpresa che toglie il fiato e paralizza le gambe. E nel Mc Donald’s li hanno visti davvero all’improvviso. Non tutti hanno realizzato subito cosa stesse accadendo e ci hanno messo qualche secondo a focalizzare l’azione. Ma quando una pistola è stata spianata contro la folla, in molti sono rimasti bloccati fra tavoli e sedie. Chi era più vicino alla porta, invece, è subito scappato e dall’esterno il fuggi fuggi generale non è certo passato inosservato.

Un'azione da folli

Il terrore, all’interno del fast food del centro commerciale Mongolfiera di Surbo, è scoccato poco prima delle 19,30. L’impresa di due folli, verrebbe da dire, perché di domenica, fra cinema multisala The Space e grandi negozi e supermercati, qui si riversano migliaia di persone da tutta l’area del capoluogo e dintorni. Ma i rapinatori avranno pensato anche che per ottenere un bottino corposo, valeva bene il rischio di rimanere intrappolati nel traffico. Come, in effetti, è davvero accaduto, per alcuni istanti, al momento di fuggire a bordo di una Seat Ibizia grigia, che è stata anche seguita per un tratto da qualche temerario, almeno fino all’altezza di Giorgilorio.  

Pistola puntata contro i presenti

Non si conosce, al momento, il bottino. Di certo, il Mc Donald’s, a quell’ora, era stracolmo di coppie, famiglie con bimbi anche piccoli, ragazzi. Molti in attesa, fra un boccone e l’altro, del film in qualche sala del cinema di fronte, o magari appena usciti proprio da lì. Un vero choc, per tanti, che non avrebbero certo mai pensato in vita loro di saggiare sulla pelle la paura di un’arma puntata contro.

I rapinatori, che indossavano passamontagna neri e guanti scuri, e che parlavano italiano, hanno girato dietro al bancone e, mentre uno teneva sotto tiro tutti quelli rimasti ancora dentro, fra clienti e personale, ruotando la pistola a destra e a sinistra, il complice ha saccheggiato le casse. Poi, sono subito fuggiti a bordo dell’Ibiza, di cui più di qualcuno ha letto la targa. E sono partite diverse chiamate alle sale operative di 112 e 113. Qualcuna pure mentre la rapina – comunque un’azione molto rapida – era ancora in corso, anche se alle fasi finali, come raccontato da diversi i presenti.

La fuga complicata nel traffico

L’autovettura ha avuto difficoltà, nel traffico caotico, a uscire dalla scena. Si è orientata verso la frazione surbina di Giorgilorio, una delle uscite dall’area commerciale. Da lì, probabilmente, avrà imboccato la strada statale 613. Tutto questo mentre sul posto si fiondavano volanti di polizia, in quel momento di servizio dentro la vicina Lecce, a sirene spianate sulla superstrada, carabinieri del Norm e della stazione di Surbo.

Le ricerche dei fuggitivi sono andate avanti per tutto il tempo necessario. L’auto, come si poteva facilmente ipotizzare, è risultata rubata, per la precisione a Leverano, nei giorni scorsi. Questo, mentre si svolgevano nel contempo i primi sopralluoghi.

Smentiti i colpi di pistola

Negli occhi di alcuni fra i presenti, ancora il turbamento e nel corpo scariche di adrenalina .Si è persino diffusa la voce incontrollata che fossero stati esplosi colpi di pistola, ma non c’è stato alcun riscontro. Una falsa percezione, forse più un timore. In realtà, è possibile persino che l'arma fosse un giocattolo.  

Le indagini sono ora in mano ai carabinieri della stazione di Surbo, sotto il coordinamento della compagnia di Lecce. I militari visioneranno i filmati del Mc Donald’s. Ma, si suppone, anche quelli di altre attività vicine. Ciò che non manca, di certo, sono proprio gli occhi elettronici, disseminati ovunque. Tant’è. Per il momento i due rapinatori sono riusciti a farla franca, lasciando dietro di sé una scia di sgomento e ora nascosti da qualche parte a spartirsi la propria fetta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento