Cronaca

Squilla il telefono: Tap chiede l’accesso ai fondi lungo il tracciato del gasdotto

Contatti tra il consorzio che ha proposto il progetto e i proprietari dei terreni lungo gli 8 chilometri tra San Foca e l'agro di Melendugno dove dovrebbe sorgere il terminale di ricezione. Si cercano ordigni bellici prima delle indagini per l'opera

Una campagna nei pressi del punto dove dovrebbe sorgere il terminale di ricezione.

MELENDUGNO – Il consorzio Tap sta contattando i proprietari dei terreni che sorgono lungo gli 8 chilometri dell’ipotetico tracciato del gasdotto, tra il litorale di San Foca e l’agro di Melendugno. Lo scopo è quello di concordare modi e tempi delle indagini che, autorizzate dalla Prefettura di Lecce, devono essere realizzate.

Si tratta di verificare in via preliminare la presenza di ordigni bellici per poi procedere ad altri accertamenti per la fattibilità dell’opera che, si ricorda, è in attesa del parere definitivo da parte del ministero. Sono quaranta i punti interessati dalle ricerche, mentre per altri quattro Tap necessita di autorizzazione paesaggistica esistendo dei vincoli ambientali. Il consorzio intende riconoscere un ristoro economico a tutti i proprietari dei fondi interessati.

In attesa di comprendere i riscontri che i cittadini contattati da Tap daranno, resta aperto il fronte della polemica. Gli attivisti che si oppongono al progetto hanno di recente stigmatizzato la sponsorizzazione del consorzio alla festa di San Pietro e Paolo di Galatina, uno dei presidi della tradizione culturale salentina. E’ chiaro che Tap, consapevole di aver sbagliato l’approccio comunicativo con il territorio per gran parte di questa storia il cui capitolo finale è ancora da scrivere, sta attuando una strategia diversa. E non c’è da scandalizzarsi se si utilizza anche lo strumento del sostegno economico a eventi culturali o di intrattenimento. Così come è legittimo il sospetto di chi ritiene contraddittorio che i promotori di un’opera destinata ad avere un impatto ambientale duraturo sul Salento si preoccupino di sostenere eventi culturali che contraddistinguono l’unicità di questa terra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Squilla il telefono: Tap chiede l’accesso ai fondi lungo il tracciato del gasdotto

LeccePrima è in caricamento