Tap, la Procura nomina tre consulenti per analizzare la regolarità del progetto

Un tris di esperti per valutare ogni aspetto e ogni impatto a livello giuridico e ambientale del progetto del gasdotto della Tap

LECCE – Un tris di esperti per valutare ogni aspetto e ogni impatto a livello giuridico e ambientale di uno dei progetti più importanti, e al tempo stesso più dibattuti e controversi, della storia del Salento: la realizzazione della Tap, il gasdotto che collegherà l'Azerbaigian con il Salento. A partire proprio da quell’Autorizzazione unica rilasciata dal ministero dello Sviluppo, atto finale dell'iter autorizzativo che contiene in sé tutte le precedenti autorizzazioni con relative prescrizioni.

La Procura di Lecce ha conferito al chimico Mauro Sanna, a Rino Felici ex funzionario dell’Arpa Lazio (uno dei massimi esperti in tema di Aia, Autorizzazione integrata ambientale) e a Nazzareno Santilli, ingegnere chimico e funzionario Ispra (L’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale) l’incarico di passare al setaccio il progetto, valutando attraverso gli atti del fascicolo d’indagine e alcuni accertamenti tecnici, l’assoluta regolarità del progetto destinato a cambiare la storia e il volto di un intero territorio.

In particolare, i consulenti dovranno verificare se le procedure di Autorizzazione unica svolte per l’opera rispettino le norme vigenti in materia, oltre che le prescrizioni derivanti dal decreto di compatibilità ambientale. A finire sotto la lente dei tre esperti, saranno anche gli impianti che costituiscono il progetto del gasdotto e le opere da realizzare.

In più bisognerà verificare se tutto il progetto (le opere preparatorie, gli impianti e le loro modalità d’esercizio) sia stato analizzato nella valutazione d’impatto ambientale svolta, e in particolare se il progetto debba essere assoggettabile alla normativa Seveso sui rischi industriali. Inoltre, i tre consulenti dovranno stabilire se le procedure autorizzative e ambientali svolte (la cosiddetta Via) da cui è scaturito il decreto di compatibilità per l’opera, siano conformi alle norme vigenti.

Quello dei tre consulenti nominati dalla Procura di Lecce sarà un viaggio nel ventre della balena, prima che la stessa approdi delle coste di Melendugno. Un’inchiesta che deve accertare se il progetto, in ogni sua forma, abbia innanzitutto rispettato norme e direttive, per garantire la salute dei cittadini. Un’indagine che deve stabilire se le autorizzazioni concesse abbiano profili di irregolarità e che deve far luce sui permessi concessi per il progetto della Tap.

TAP ANNUNCIA CAMPIONAMENTI DEL SUOLO

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto, Trans Adriatic Pipeline annuncia che sono in corso fin da questa mattina, e che si protrarranno per tutta la settimana, campionamenti di terreno effettuati su base volontaria per definire la qualità del suolo superficiale e profondo nell’area di realizzazione del microtunnel. Per le indagini del suolo in profondità, spiega la società, vengono utilizzate sonde per l’estrazione di campioni di terreno, mentre per quelle più superficiali si procede alla raccolta di materiale con spatole o palette. Al termine dei lavori, assicurano da Tap, lo stato dei luoghi sarà completamente rispristinato senza effetti sull’ambiente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Covid, sei positivi in provincia di Lecce. Rollo: “Presenti in via temporanea”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento