rotate-mobile
Cronaca

Salta ancora il trasferimento del mercato: accolta la richiesta di sospensiva

Pubblicata l'ordinanza del Tar: l'amministrazione non ha ancora adempiuto alle prescrizioni già imposte. E i giudici della Prima sezione confermano la sospensione disposta con decreto d'urgenza il 23 gennaio. La discussione nel merito fissata per il 6 maggio

LECCE - La Prima sezione del Tribunale amministrativo regionale, ha accolto la richiesta di sospensiva della delibera di consiglio comunale del novembre scorso e delle due precedenti delibere di giunta relative al trasferimento del mercato bisettimanale in via Bari. Il ricorso è stato proposto da un gran numero di operatori assegnatari di uno stallo nel piazzale di recente realizzazione e in alcuni spazi ad esso adiacenti.

Alla discussione di ieri ha fatto seguito, oggi, la pubblicazione dell'ordinanza. Il 23 gennaio il Tar, con decreto del presidente Antonio Cavallari, aveva già sospeso in via d'urgenza il provvedimento di trasferimento che l'assessorato alle Attività produttive aveva fissato in un primo momento al 2 febbraio, salvo poi subordinarlo al pronunciamento odierno.

Non sarebbe stato effettuato, secondo i giudici, l'adeguamento dell'area dal punto di vista igienico-sanitario. Un rilievo dello stesso tipo aveva  già portato alla sentenza con cui il Tar, nel giugno del 2013, aveva accolto le ragioni dei ricorrenti. La decisione di oggi sancisce quindi un ulteriore rinvio fino alla discussione di merito programmata per il 6 di maggio. Il ricorso degli operatori è stato preparato dagli avvocati Ernesto Sticchi Damiani e Sergio De Giorgi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salta ancora il trasferimento del mercato: accolta la richiesta di sospensiva

LeccePrima è in caricamento