rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Porto Cesareo

Tar dà ragione a un lido sullo Ionio: potrà restare montato anche durante l’inverno

Uno stabilimento balneare di Porto Cesareo non dovrà essere smontato durante la stagione invernale. Il giudice del tribunale amministrativo ha ritenuto illegittima la prescrizione imposta dalla Soprintendenza

LECCE – Il Tar di Lecce dichiara illegittima la clausola di stagionalità per il mantenimento delle strutture balneari e annulla la prescrizione di smontaggio entro il 31 ottobre di ogni anno, imposta dalla Soprintendenza nei titoli paesaggistici ed edilizi rilasciati allo stesso stabilimento. Si tratta del Bahia di Porto Cesareo (prima Bahia del sol, ndr), rappresentato dagli avvocati Angelo Vantaggiato, Pier Luigi Portaluri e Giorgio Portaluri.

Tutto era cominciato nel 2016, quando la struttura aveva chiesto all’amministrazione di poter svolgere la propria attività durante l’intero anno e non solo durante l’estate. Il Comune aveva però negato la possibilità di mantenere gli impianti durante l’inverno, senza indicare le ragioni per le quali in quel periodo dell’anno i manufatti danneggerebbero il contesto ambientale. Ma il Tribunale amministrativo ha stabilito l’illegittimità della prescrizione di smontaggio, richiamando anche un recente orientamento del Consiglio di Stato. Secondo il giudice salentino le leggi regionali sul demanio e il piano paesaggistico regionale consentono il mantenimento delle strutture balneari per tutto l'anno: per questa ragione l’amministrazione non può negarlo senza spiegare in modo preciso le motivazioni.

Il Tar ha fatto  riferimento a una consulenza dell’Agenzia regionale per l’ambiente, secondo la quale anche le operazioni di montaggio e smontaggio delle strutture balneari recherebbero delle conseguenze al contesto ambientale. Stando alla decisione del Tar,  più che il profilo della stagionalità delle strutture, l’amministrazione avrebbe dovuto valutare il rapporto “costi e benefici” ambientali degli interventi periodici di smontaggio e rimontaggio. Un'ordinanza simile era stata emessa dai giudici del tribunale amministrativo anche nel mese di aprile, quando un altro stabilimento del litorale ionico l'aveva spuntata sull'amministrazione comunale, presentando ricorso contro lo smontaggio di alcune parti della struttura.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tar dà ragione a un lido sullo Ionio: potrà restare montato anche durante l’inverno

LeccePrima è in caricamento