Due farmacie in periferia sono troppe: Tar annulla zonizzazione delle rivendite

Il Comune dovrà ora tener conto delle esigenze della popolazione, ma anche garantire l’utenza sufficiente alla sopravvivenza economica della farmacia esistente

Foto di repertorio.

LEQUILE – Il Tar accoglie il ricorso di una farmacia di Lequile e annulla di fatto la zonizzazione attuale. Il Comune aveva infatti stabilito la perimetrazione delle aree di competenza, ai danni della rivendita di farmaci già esistente in periferia. L’amministrazione dovrà ora accollarsi anche le spese legali. L’istituzione di una sede farmaceutica deve garantire in ogni caso, sia attraverso la revisione della pianta organica e sia attraverso una congrua ridefinizione delle zone di competenza, una utenza che consenta all’esercizio farmaceutico di svolgere proficuamente la sua attività imprenditoriale.

Questo il principio di diritto con il quale, il giudice del Tribunale amministrativo leccese ha accolto la testi della farmacia ricorrente, assistita dall’avvocato Pietro Quinto. L’amministrazione comunale avrebbe voluto servire la zona periferica denominata “rione Paladini” con un’altra rivendita di medicinali. Per l’avvocato Quinto, però, non sarebbe stato un “motivo sufficiente per salvaguardare i diritti dell’impresa farmaceutica localizzata in quel territorio. Le farmacie, oltre a svolgere un servizio pubblico, sono delle vere e proprie imprese economiche che comportano investimenti notevoli ed oneri di gestione. Avviene –ha ricordato l’avvocato Quinto- che le farmacie di nuova istituzione vengano localizzate in zone residuali nel mentre le farmacie esistenti conservano integralmente le perimetrazioni delle zone originarie a loro assegnate”.

Il chiarimento fornito dal Tar di Lecce nella vicenda di Lequile potrà essere una guida interpretativa da seguire per tutti i Comuni salentini. Nel caso concreto, il Comune di Lequile sarà chiamato a procedere a un aggiornamento della pianta organica, rivedendo le perimetrazioni delle zone assegnate alle tre farmacie tra le quali appunto quella di nuova istituzione nel rione Paladini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

Torna su
LeccePrima è in caricamento