Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

Tassi del mutuo maggiori di quelli indicati: Tribunale blocca pignoramento

La banca ha di fatto imposto ai clienti la sottoscrizione di due polizze assicurative per un totale di circa 9mila euro

LECCE – Il Tribunale di Lecce ha sospeso la procedura esecutiva attivata da Unicredit nei confronti di una coppia che nel 2006 ha sottoscritto un mutuo da 150mila euro per l’acquisto della prima casa. I coniugi hanno regolarmente pagato le rate del prestito per i primi nove anni ma, a causa del licenziamento subito dal marito, si sono attardati nei pagamenti successivi e la banca ne ha pignorato l’abitazione. Pertanto i due si sono rivolti all’Adusbef e, assistiti dall’avvocato Massimo Todisco, hanno proposto opposizione all’esecuzione, evidenziando la nullità parziale del mutuo perché il tasso d’interesse applicato era maggiore rispetto al tasso indicato in contratto.

La banca ha di fatto imposto ai clienti la sottoscrizione di due polizze assicurative per un totale di circa 9mila euro, che erano state sottratte dal capitale “sulla carta” prestato, diminuendolo da 150mila a 141mila, di conseguenza i due coniugi avrebbero dovuto comunque restituire l’intera somma oltre gli interessi, pur avendone realmente percepiti solo 141mila, ad un tasso maggiore di quello indicato nell’atto notarile.

In più la polizza più corposa, dal costo di 8mila e 100 euro, si era rivelata del tutto inutile, perché copriva solo il rischio licenziamento del dipendente a tempo indeterminato, mentre il mutuatario è un rappresentante con partita Iva e quindi, dopo il licenziamento, non aveva potuto beneficiare della copertura assicurativa. Per tali ragioni il presidente della sezione Commerciale ha sospeso la procedura esecutiva e la banca non potrà, allo stato degli atti, procedere con la vendita della casa dei suoi clienti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassi del mutuo maggiori di quelli indicati: Tribunale blocca pignoramento

LeccePrima è in caricamento