menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Litiga con una donna e le riga l’auto. Ma sotto gli “occhi” delle telecamere

Denunciato un 51enne di Taurisano. Ha agito nel parcheggio del supermercato Sisa, ma è stato individuato dagli agenti di polizia

TAURISANO – Non ha minimanente negato il fatto, anzi. L’ha pure motivato, sebbene si sia scusato. L’auto rigata? Tutto dettato dalla rabbia scaturita da un’incomprensione avuta qualche giorno prima con la donna vittima dell’atto vandalico, a seguito del  rinvenimento di un portamonete. A finire nei guai, a Taurisano, è stato così R.L., un operaio di 51 anni. È stato individuato ieri dagli agenti del commissariato locale di polizia. Risponde di danneggiamento. Proprietaria dell’auto, una donna di Specchia.

Gli agenti sono riusciti a risalire a lui grazie alle immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza del supermercato Sisa. Il fatti, per la precisione, sono avvenuti il giorno di Santo Stefano, prorpio nel parcheggio del supermercato. Qui, attonro alle 17,30, la donna di Specchia ha posteggiato il veicolo, per poi allontanarsi per effettuare alcuni acquisti. Al ritorno, la brutta sorpresa: qualcuno aveva rigato la carrozzeria della sua vettura con un oggetto appuntito. Così, non ha perso tempo e si è recata negli uffici di polizia per denunciare l’accaduto.

Gli agenti si sono subito messi all’opera per risalire all’autore del gesto. E la visione delle immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza del parcheggio, incrociata con l’interrogazione in banca dati, ha consentito di individuare il responsabile del danno. Il 51enne, convocato in commissariato, ha ammesso tutto, scusandosi e riconoscendo le proprie responsabilità, spiegando anche da cosa fosse derivato il suo gesto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento