Misteriosa intimidazione: bottiglia incendiaria sulla casa di insegnante

Il rogo s'è estinto da solo. Sul caso indaga la polizia di Taurisano. L'uomo e la moglie non nutrono sospetti su nessuno

Il commissariato di Taurisano.

TAURISANO – Un gesto inquietante e ammantato di mistero, perché tutto si può dire, tranne che le persone colpite siano i classici “obiettivi sensibili”. Insegnante e moglie, perfettamente incensurati, praticamente del tutto sconosciuti alle forze dell’ordine. E ora gli agenti di polizia del commissariato di Taurisano, diretti dal vicequestore aggiunto Salvatore Federico, stanno cecando di inquadrare la vicenda che li vede, loro malgrado, coinvolti.

Ieri sera, infatti, intorno alle 21, qualcuno ha lanciato contro la loro abitazione una bottiglia incendiaria. Di benzina ce ne doveva essere ben poca, peraltro, tanto che il piccolo rogo, che ha giusto incendiato una pianta in un vaso e annerito un poco la parete esterna della villetta in cui risiedono, s’è estinto da solo e non c'è stato nemmeno bisogno dei vigili del fuoco. Il fatto è avvenuto in via Filippo Turati, lunga strada semiperiferica di Taurisano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per ora non c’è alcun movente certo. L’uomo, 56enne, insegna  meccanica presso l’istituto tecnico industriale di Casarano. E la coppia, in generale, non sembra nutrire sospetti su nessuno in particolare. Probabilmente in zona non ci sono nemmeno videocamere. La bottiglia, lanciata dalla strada da qualcuno che s’è subito dileguato, è andata distrutta nel piccolo incendio che ha generato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento