rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Taurisano

Finti incidenti per truffe alle assicurazioni, scattano tredici denunce

L'indagine dei carabinieri di Taurisano. Altri provvedimenti, in questi giorni, a carico di soggetti evasi dai domiciliari e per ulteriori reati

LECCE – Tredici denunce sono state effettuate dai carabinieri della stazione di Taurisano a carico di soggetti di varia età, il più giovane un 20enne, il più anziano un 58enne. In più circostanze, infatti, a partire dallo scorso anno, per truffare le compagnie assicurative, avrebbero simulato incidenti stradali. Tutti i fatti sono avvenuti nella zona di Taranto, ovvero la provincia in cui risiedono tutti e tredici gli indagati. La vicenda confluisce nella caserma di Taurisano perché è il comune in cui si trova uno studio legale che si occupa di presentare querele per conto di società assicurative truffate a livello nazionale.

È stata una delle iniziative di questi giorni dei carabinieri dipendenti dalla compagnia di Casarano, nel corso di una serie di controlli svolti fra il 24 e il 27 ottobre, anche con servizi coordinati di controllo del territorio. A Ugento, i militari hanno denunciato tre uomini che si trovavano ai domiciliari e che sarebbero stati sorpresi a violare le prescrizioni. S.S., 58enne, C.M., 37enne e P.A., 43enne, a seguito della segnalazione, rischiano l’aggravamento delle misure a loro carico. Mentre altre tre persone, di 38, 41 e 36 anni sono state deferite perché artefici delle classiche truffe sul web.

Dopo aver rispettivamente pubblicato sul sito Subito.it un annuncio di vendita di una flangiatrice per tubi per 60 euro, un iPhone 11 Pro per 600 e persino un cane di razza Bulldog francese per 650 euro, si sono fatte versare dalle vittime, tutte donne, i soldi, senza mai consegnare alcunché. Una 41enne, invece, è finita nei guai perché le indagini hanno consentito di scoprire che in più circostanze, nel periodo del soggiorno estivo a Ugento, si sarebbe appropriata di 900 euro, ai danni della coinquilina 29enne.

Infine, un 30enne e un 52enne sono stati denunciati perché ritenuti responsabili di vessazioni e minacce nei confronti dei rispettivi coniugi, mentre un giovane è stato segnalato alla Prefettura per consumo di stupefacenti e sono stati in tutti 370 i mezzi e 477 persone controllati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finti incidenti per truffe alle assicurazioni, scattano tredici denunce

LeccePrima è in caricamento