menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sfonda la porta di casa della sua ex e tenta di portare via la bimba

Attimi di terrore, ieri sera, per una giovane e la madre. L'uomo, un 28enne di Taviano, arrestato subito dopo dai carabinieri

TAVIANO – Sono stati attimi di puro terrore quelli vissuti da una giovane donna di 25 anni e da sua madre quando, ieri sera, all’improvviso si sono viste piombare in casa l’ex convivente della prima, 28enne. Voleva a tutti costi portare via la bimba nata dalla loro relazione, di meno di un anno. Questo, almeno è quanto hanno denunciato dopo aver chiamato il 112 per chiedere l’immediato intervento dei carabinieri.    

Una volta sul posto, i carabinieri hanno trovato madre e figlia ancora terrorizzate dietro la porta di casa, letteralmente scardinata. L’avrebbe sfondata proprio il giovane, riuscendo a fare così irruzione, minacciando di morte entrambe le morte e tentato di sottrarre la figlia minore. La bimba risulta in affidamento esclusivo alla vittima e il 28enne, a quanto pare, non sarebbe riuscito nell’intento a causa delle urla delle donne che hanno richiamato l’attenzione del vicinato.

I carabinieri della stazione locale si sono subito messi sulle tracce del giovane, rintracciandolo nella sua abitazione di residenza. Risponde di atti persecutori, danneggiamento, violazione di domicilio e tentata sottrazione di minore. E’ stato trasferito in carcere, a Lecce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento