“Indossa la mascherina”. E il cliente risponde rapinandolo con un coltello

La vicenda a Taviano. Arrestato (e multato) un 55enne. Era entrato per giocare al lotto, ma non gli è andata giù la lamentela

TAVIANO – Come reazione per essere (giustamente) redarguito, davvero niente male. Ripreso dal titolare di una ricevitoria per non indossare la mascherina, il che è un obbligo in un luogo chiuso, in questo momento segnato dalla pandemia di Covid-19, il cliente si è trasformato all’improvviso in rapinatore. Replicando con tanto di coltello estratto dalla tasca. E pensare, che, di solito, i rapinatori fanno di tutto per non farsi riconoscere e all’occorrenza va bene anche una mascherina chirurgica. Ma la verità, appunto, è che non sembra un’azione premeditata, quanto una reazione spropositata.

La singolare vicenda arriva da Taviano, dove i carabinieri della stazione locale hanno arrestato, in flagranza, Islam Muka, 55enne, albanese d’origine, residente nella Città dei Fiori. Stando alle ricostruzioni dei militari, l’uomo si sarebbe intrattenuto all’interno della ricevitoria per giocare al lotto, salvo essere richiamato dal titolare per non avere la mascherina a copertura di naso e bocca. A quel punto, invece di porgere scuse, rimediando con l’indossarne una, o, a limite, uscendo dal locale, il 55enne avrebbe estratto un coltello di 23 centimetri, con lama di 12, minacciando l’esercente e “chiedendogli” di consegnargli una busta di tabacco, alcuni accendini e una schedina del superenalotto.

Alcuni passanti che avevano assistito alla scena, però, nel frattempo avevano già messo richiamato l'attenzione di una pattuglia di carabinieri che era di passaggio in zona. I militari, così, sono subito intervenuti, strappando il coltello di mano all’uomo e recuperando la refurtiva. Muka è poi finito in caserma e qui è stato dichiarato in arresto e sottoposto ai domiciliari. Non senza essere prima anche multato per il mancato rispetto della normativa anti Covid-19.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viavai sospetto intorno a casa, blitz dei carabinieri: trovati droga e soldi

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Curva stabile, quasi 1500 positivi. Casarano e Alessano scuole solo in Ddi

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

Torna su
LeccePrima è in caricamento