rotate-mobile
Cronaca Viale Taranto

Teatro dei luoghi fest 2012. Quattro eventi per la seconda serata

Un progetto urbano interdisciplinare, teatro dedicato a Pina Bausch, la musica degli Insintesi e le opere di vari artisti sulle rotatorie e sui muri del quartiere periferico di Borgo Pace. Si entra nel vivo della rassegna

 

LECCE - Parte da Borgo Pace la seconda serata del Teatro dei luoghi fest 2012, la rassegna di teatro, danza, musica, arte e incontri che fino al 30 settembre animerà con molti debutti nazionali e spettacoli provenienti da Macedonia, Inghilterra, Francia, Slovenia e Italia, strade, palazzi, masserie, ed ex conventi cittadini.

Apertura il 15 settembre alle 20.30 (in replica fino al 16) per “Città invisibili” (ingresso libero) il progetto urbano interdisciplinare e multimediale del Teatro Potlach di Fara Sabina (Rieti) con la regia di Pino Di Buduo, ispirato all’omonimo romanzo di Italo Calvino. Appuntamento per tutto il pubblico alla Chiesa di Santa Maria della Pace in via Amleto Poso (angolo Via Taranto , civico numero 288).

E il teatro dei luoghi si sposta alle ore 22 in un’altra meravigliosa cornice architettonica, il chiostro dell’ex Convento degli Olivetani con “Rewind”, uno speciale omaggio a Cafè Muller di Pina Bausch della compagnia Tagliarini/De Florian di Roma. In caso di pioggia lo spettacolo si terrà nel Padiglione Chirico, sempre all’interno dell’ex Convento degli Olivetani.

Alle ore 23 appuntamento a Palazzo Sellitto Tuccari, Via Taranto numero 289, per La festa dei luoghi un eccezionale appuntamento a ingresso libero con la musica e gli Insintesi. Ospiti della serata, Anna Cinzia Villani, Raffaella Aprile e Miss Mykela. Nel loro terzo album “Fimmene in dub”, in Francesco Andriani de Vito e Alessandro Lorusso concentrano le sperimentazioni sulla musica di tradizione salentina e sulla vocalità femminile particolarmente significativa in tutta la Puglia, dove alcune cantanti riescono a interpretare una musica fortemente ancorata alle radici e a traghettarla in una dimensione artistica moderna.

Spazio all’arte pubblica fino al 21 settembre con Add(+)arte, la rassegna curata da Marinilde Giannandrea, che amplifica su scala urbana l’interazione tra linguaggi contemporanei e spazi periferici della città e vede le opere di Salvatore Sava, del Gruppo Starter e di Francesca Speranza su rotatorie e muri del quartiere leccese di Borgo Pace.

Tutte le informazioni su www.teatrokoreja.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro dei luoghi fest 2012. Quattro eventi per la seconda serata

LeccePrima è in caricamento