Cronaca

Tecniche e riflessioni per salvaguardare l'ecosistema

Un convegno tematico, all'interno della settimana dell'ecologia, organizzata dalla Lega navale italiana ad Otranto: e intanto i ragazzi delle scuole locali hanno liberato gli arenili dai rifiuti

1-462

OTRANTO - "Salvaguardare l'ecosistema per favorire lo sviluppo economico": è il titolo del convengo tematico, organizzato all'interno della settimana dell'ecologia ad Otranto, per volontà della sezione locale della Lega navale. Tra i relatori, ci saranno i professori Ferdinando Boero ed Antonella De Donno della Facoltà di biologia dell'Università del Salento; interverranno inoltre Paolo Forgione, presidente Lni Otranto, Andrea Retucci, delegato regionale Lni, Luciano Cariddi, sindaco della città dei Martiri, Francesco Bruni, presidente della commissione ambiente della Provincia, ed il Ministro per gli Affari regionali, Raffaele Fitto.

Durante il convegno, spazio alla mostra fotografica di Luigi Avantaggiato sull'erosione costiera dal titolo: "Following the sand: tra cielo e terra". Si tratta di uno degli appuntamenti programmati nell'ambito della "Settimana ecologica" e vuole porsi come un momento di riflessione in cui coinvolgere, istituzioni, cittadini ed operatori economici.

"In questi anni - dichiara Paolo Forgione, presidente della sezione Lni di Otranto - la sensibilità verso il rispetto dell'ambiente è andata via via aumentando e comincia ad essere parte di una cultura collettiva. È quindi sempre più urgente che i soggetti istituzionali programmino un modello funzionale all'esigenza di preservare il territorio e la qualità della vita, è importante che ciò avvenga in sinergia con le parti imprenditoriali e col supporto scientifico e tecnico dei centri di ricerca. Questo è tanto più vero a Otranto e nel Salento perché qui il modello di sviluppo cui si tende è quello della promozione turistica del territorio ed in particolare del turismo di qualità".

La "Settimana ecologica" continuerà con un intervento di pulizia della pineta di Alimini nell'area della foce del lago; sarà svolto a cura dell'Università delle Tre età di Maglie, presieduta dalla professoressa Romana Bortone De Giuseppe; l'appuntamento è per sabato 28 alle ore 10,30. Nella mattinata di domenica 30, i componenti del gruppo sub della Lni libereranno dai fondali del porto dai rifiuti sommersi. Sempre domenica, a cura della Misericordia di Otranto, appuntamento dalle 19 a porta Terra, sapori e musica tradizionali per chiudere in allegria.


Nei giorni scorsi, intanto, le scolaresche di Otranto sono state protagoniste degli interventi di pulizia delle spiagge otrantine. I bambini della materna e dell'elementare, gli studenti della media e dell'alberghiero, accompagnati da genitori, docenti e dal dirigente Elio Lia, hanno liberato la battigia e gli arenili dai rifiuti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tecniche e riflessioni per salvaguardare l'ecosistema

LeccePrima è in caricamento