Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca

Tecnici dell'Auditel? Macchè, truffatori porta a porta

Tecnici dell'Auditel incaricati dal Comune di Lecce a far visita ai cittadini. Ma non sono altro che truffatori. E l'ente comunale mette in guardia i residenti: "Non è stato incaricato nessun tecnico"

L'ultima parola magica per questo genere di truffatori del porta a porta è auditel, ovvero il sistema di rilevazione statistica del numero di utenti che seguono un programma sulla radio o sulla tv. A Lecce si aggira da qualche giorno un gruppo di imbroglioni che con la scusa di svolgere una commissione per il Comune, chiedono di entrare nelle case dei cittadini. E se questi dovessero rifiutarsi, per tutta risposta la "banda dell'Auditel" avverte i residenti incappati nei "controlli" (ma non si sa di cosa), che il Comune di Lecce provvederà a quel punto di inviare loro sanzioni per non essersi dimostrati, come dire, disponibili a collaborare.

Ma è lo stesso Comune di Lecce a mettere in guardia i cittadini. In una nota diramata da Palazzo Carafa si legge: "A seguito delle segnalazioni di numerosi cittadini che lamentano la richiesta di controlli all'interno dei propri domicili da parte di presunti 'tecnici operatori dell'auditel incaricati dal Comune di Lecce, si evidenzia che l'ente non ha incaricato alcuno per una verifica di questo tipo. Peraltro, le richieste vengono giustificate sulla base di elenchi di nominativi predisposti dallo stesso Comune ed in certi casi ai cittadini che hanno opposto il rifiuto ai controlli è stata prospettata la minaccia di una sanzione amministrativa da parte dell'ente comunale. Si ribadisce ancora che l'ente non ha attivato alcuna procedura di monitoraggio, controllo o verifica presso la comunità cittadina. Pertanto si avvertono i cittadini di diffidare di chiunque si presenti presso le proprie abitazioni per richieste di questo tipo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tecnici dell'Auditel? Macchè, truffatori porta a porta

LeccePrima è in caricamento