Cronaca

Telefonini in classe, Corvaglia: "Regolamentiamo l'uso"

Durante la conferenza territoriale della scuola sono state assunte delle novità sulle domande di accoglienza delle iscrizioni. L'assessore ha anche parlato di cellulari: "Proporremo alcune iniziative"

Si è riunita ieri la conferenza territoriale permanente della scuola, nel corso della quale, come ha reso noto l'assessore Andrea Corvaglia "si è preso atto che nella maggior parte delle scuole di base gli organi collegiali hanno approvato i criteri fissati nella precedente seduta della conferenza riguardati l'accoglimento delle domande di iscrizione, che attribuiscono la dovuta rilevanza alla residenza dello studente nel "territorio di appartenenza" della scuola, come previsto dalla circolare ministeriale 74 del 21 dicembre 2006".

Nei casi di eccedenza di istanze di iscrizione, quindi, gli istituti sono vincolati all'utilizzo dei criteri di accoglienza. Fatto che contribuirà a ridistribuire in modo razionale la popolazione scolastica di Lecce. Ora spetta definire i cosiddetti "territori di appartenenza" di ciascuna scuola, e a questo proposito l'Ufficio tecnico edilizia scolastica ha avanzate ai presidi alcune proposte che da questi ultimi porteranno all'approvazione dei Consigli di circolo o di istituto.


Durante la riunione, però, si è parlato anche di altro. E cioè di telefonini e del loro uso durante le ore di lezione. Caso davvero scottante, se si considera la torbida vicenda delle scorse settimane riguardante il video della docente palpeggiata dagli alunni, filmato con un cellulare di nuova tecnologia e immesso sul circuito di YouTube. "Ho invitato tutti i dirigenti a cercare di arginare il fenomeno", ha spiegato l'assessore Corvaglia, aggiungendo che "l'uso dei telefonini andrebbe regolamentato di concerto con genitori, docenti e personale non docente attraverso opportune deliberazioni degli organi collegiali. L'amministrazione comunale è disponibile ad intervenire o ad attivare iniziative utili a concorrere alla soluzione del problema".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telefonini in classe, Corvaglia: "Regolamentiamo l'uso"

LeccePrima è in caricamento