Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Tenta di comprare elettrodomestici col documento contraffatto: scoperto e denunciato

Nei guai un 39enne di Monteroni di Lecce, oltre a una giovane attivista No Tap: quest’ultima ha violato il foglio di via

Foto di repertorio.

SURBO – Due denunce, nelle ultime ore, tra Monteroni di Lecce e Melendugno. I carabinieri hanno denunciato, nel primo caso, L.M., un 39enne: l’uomo, lo scorso 5 novembre, avrebbe utilizzato una carta di identità contraffatta e della documentazione contabile mendace, pur di ottenere un finanziamento per l’acquisto di un telefono cellulare e di una consolle nel centro commerciale di Surbo.

E’ finito nei guai al termine di un’indagine da parte dell’Arma. Anche a Melendugno, inoltre, è scattata una denuncia in stato di libertà. Si tratta di una misura scattata nei confronti di A.M., una 28enne di Lizzanello, attivista del movimento No Tap.

La ragazza è stata trovata a bordo di un’auto, nella serata di ieri, in violazione al foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno a Melendugno emesso dalla questura di Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di comprare elettrodomestici col documento contraffatto: scoperto e denunciato

LeccePrima è in caricamento