Tenta di estorcere denaro al fratello minacciandolo con cartucce da fucile

A Melissano i carabinieri hanno arrestato un 42enne. Al loro arrivo era fuggito, ma l'hanno scovato nelle vicinanze di casa

MELISSANO – E’ accusato di aver tentato di estorcere denaro al fratello. E perché il messaggio arrivasse forte e chiaro alla vittima, avrebbe esibito delle cartucce da fucile, minacciandola di morte. Nei  guai, nella notte, è finito Gianfranco Casarano, 42enne. La vicenda è avvenuta a Melissano, dove i carabinieri della stazione locale hanno contestato all’uomo anche la detenzione illegale di munizionamento.  

Tutto si è svolto nell’abitazione che i due condividono. Alla “richiesta” di denaro in contante fatta dal 42enne mostrando le cartucce, è seguita una telefonata ai militari. Quando hanno raggiunto la casa, Gianfranco Casarano era già fuggito, ma non era riuscito ad andare molto lontano. I carabinieri l’hanno trovato in una via vicina, bloccandolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi hanno poi svolto ulteriori controlli, visto che ancora mancavano all’appello le famigerate cartucce, ovvero una perquisizione approfondita iniziata nell’appartamento e proseguita nel garage. Ed è proprio nella rimessa che hanno trovato le cartucce calibro 12 – sette in tutto - utilizzate per l’intimidazione. Casarano le aveva nascoste lì. Per lui si sono aperte le porte del carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento