Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Tenta di uccidere l'ex compagna, poi fugge e si schianta contro gli alberi

Antonio Lenti, fotografo originario di Lecce, ma residente ad Alessandria, ha colpito più volte la sua ex, usando anche un cacciavite. Poi la fuga, inseguito dalla polizia, conclusasi ad Aosta con uno schianto: ora è ricoverato

 

AOSTA – Prima l’aggressione violenta ai danni della sua ex compagna, colpita più alla testa anche con un oggetto contundente, poi la fuga in auto, a gran velocità, terminata contro alcuni alberi. Ora, Antonio Lenti, 59enne originario di Lecce, ma da tempo residente ad Alessandria, dove svolge la professione di fotografo, è piantonato presso l’ospedale di Aosta, struttura in cui è ricoverato, in stato d’arresto per tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale, dato che, nel corso della fuga, non si sarebbe fermato all’alt di polizia.

Il fatto, secondo quanto riportato dall’Ansa, ha avuto origine a Pila, località turistica della Valle d’Aosta, in cui risiede l’ex compagna 47enne, insieme al figlio. Lenti, che non sarebbe nuovo a scenate di gelosia, tanto che da quattro anni perseguiterebbe la donna, questa mattina avrebbe fatto irruzione in casa, afferrando la testa della vittima e sbattendola con forza contro le pareti, per poi infierire con un oggetto, forse un cacciavite, all’altezza della tempia. La donna, però, nonostante le ferite, non solo non ha perso i sensi, ma ha avuto anche la capacità di sottrarsi e di telefonare alla polizia.

Lenti, nel frattempo, era già scappato, per essere poi intercettato circa una ventina di chilometri più in là, a Gressan, non lontano da Aosta.. Ma, nonostante l’alt, l’uomo ha proseguito nella sua marcia folle, finendo per perdere il controllo dell’auto e schiantarsi contro alcuni alberi. Condotto in ospedale, non è in pericolo di vita, allo stesso modo della donna. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di uccidere l'ex compagna, poi fugge e si schianta contro gli alberi

LeccePrima è in caricamento