Cronaca

Tentano il furto nell'area di servizio, ma fuggono a mani vuote

E' successo verso mezzanotte ai danni dell'Eni sulla tangenziale est. Sul posto vigilanti e polizia. Manomesso l'allarme, stavano per sollevare anche la saracinesca. Ma sono stati costretti alla fuga. Acquisite le immagini

LECCE – Ignoti, nella notte, hanno tentato di rubare all’interno della stazione di servizio Eni sulla tangenziale est, non lontano dallo svincolo per Maglie, in direzione di Lecce. Ma il colpo non è riuscito. L’allarme è scattato verso mezzanotte, raggiungendo la centrale operativa del Consorzio vigilanza Surbo.

Un elemento rilevante, ora in mano agli investigatori della polizia, riguarda le immagini dell’impianto di videosorveglianza. Da queste, infatti, si evince a quell’ora la presenza di alcuni soggetti all’interno dell’area di servizio, nei pressi del bar.  Qui sono riusciti a manomettere l’impianto d’allarme.

foto auto 2-2La centrale operativa ha subito inviato una sua pattuglia e contattato anche il 113. Sul posto si è diretta, così, anche una volante della questura. Nel frattempo, il vigilante arrivato sul posto, ha notato lo sportellino per l’apertura della saracinesca spalancato, quando di norma dovrebbe essere chiuso. La saracinesca, tuttavia, era abbassata.

Si è così constatato come fosse stato manomesso l’impianto e, insieme alla polizia e al proprietario, anch’egli contattato dalla centrale operativa del Consorzio, si è svolto un controllo più accurato all’interno, constatando come i malviventi, non siano comunque riusciti a sottrarre nulla.

Giunti presumibilmente con un’auto, quasi di sicuro saranno stati avvisati da qualche complice in funzione di “palo” dell’arrivo della vigilanza, scappando quindi prima di essere sorpresi nel vivo dell’azione.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentano il furto nell'area di servizio, ma fuggono a mani vuote

LeccePrima è in caricamento