menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due assalti nella notte ai bancomat, in entrambi casi banditi via a mani vuote

Colpo fallito nella notte a Trepuzzi, dove i banditi hanno cercato di scassinare il bancomat. Sul posto sono arrivati gli agenti de "La Folgore"

LECCE – La banda è entrata in azione nel cuore della notte, poco dopo le 3.30. Dopo aver manomesso il sistema di videosorveglianza e la porta d’accesso al bancomat della filiale del Monte dei Paschi di Siena, in corso Giuseppe Garibaldi a Trepuzzi, hanno tentato di scardinarlo facendo saltare la mascherina di accesso al sistema (nella foto a destra). A “guastare” i piani dei malviventi, però, sono state le guardie giurate dell’istituto di vigilanza “La Folgore”. Una pattuglia impegnata nel consueto giro di controllo delle attività, ha incrociato la banda in azione, composta da tre uomini incappucciati. Alla vista della pattuglia i tre si sono dati immediatamente alla fuga.

IMG_8169-24-01-18-10-05-2L’arrivo della guardia giurata, che ha immediatamente contattato la centrale operativa, ha messo in fuga la banda a mani vuote. Mentre alcuni colleghi bonificavano la zona e allertavano i carabinieri, una pattuglia dell’istituto di vigilanza si è lanciata all’inseguimento dei banditi, che sono riusciti a far perdere le proprie tracce fuggendo a tutta velocità verso Campi Salentina. Sul posto sono giunti i militari dell’Arma della stazione di Trepuzzi e i colleghi della compagnia di Campi Salentina, al lavoro per risalire agli autori del tentato furto.

Un secondo assalto, anche in questo caso fallito, è avvenuto poco dopo le 3 a Supersano, ai danni della filiale della Banca Popolare Pugliese in via Vittorio Emanuele. La banda, composta da tre o quattro elementi, ha cercato di prelevare il denaro utilizzando la classica “tecnica della marmotta”. La “marmotta esplosiva” è un ordigno improvvisato, di solito un tubo con un terminale sul quale viene collocata la polvere pirica, che viene infilato nella fessura del bancomat, facendolo così saltare in aria. L’operazione, però, non è andata a buon fine e la banda non è riuscita s radicare il bancomat. I malviventi sono fuggiti a bordo di un’Audi di colore scuro. Tutta l’operazione, ripresa dalle videocamere di sorveglianza, è durata circa quattro minuti. Sul posto i carabinieri della compagnia di Casarano, al lavoro per identificare i banditi, che potrebbero aver già messo a segno colpi simili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento