menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Tentano estorsione e minacciano vittima e genitori, due fratelli nei guai

I due, Antonio e Luca Lanni, 27 e 24 anni di Alessano, sono stati bloccati dai carabinieri, ai quali hanno anche opposto resistenza

LECCE – I militari delle due stazioni di Alessano e Corsano hanno arrestato, nella giornata di ieri 28 maggio, due fratelli, Antonio e Luca Lanni rispettivamente di 27 e 24 anni, alessanesi, accusati di vari reati: tentata estorsione, resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale, minaccia aggravata in concorso e danneggiamento aggravato di autovettura, sempre in concorso.

Antonio è stato sorpreso mentre tentava di estorcere un'ingente somma di denaro a un giovane di 31 anni di Alessano, disoccupato, aggredendolo e minacciandolo di morte. La vittima, dopo una breve colluttazione, è riuscita a scappare ma i due fratelli, Antonio e Luca, hanno raggiunto il ragazzo presso la sua abitazione. Con una bottiglia rotta in mano, hanno minacciato anche i genitori del 31enne danneggiando l'autovettura utilizzata da tutta la famiglia.

I Lanni sono riusciti ad allontanarsi appena hanno visto arrivare le forze dell'ordine. I militari si sono quindi recati presso la residenza dei Lanni e, dopo aver forzato la porta d'ingresso, hanno perquisito sia l'abitazione sia di due uomini. I fratelli hanno opposto resistenza e minacciato di morte i carabinieri che li hanno prontamente bloccati, arrestati, condotti in caserma e portati nel carcere di Lecce dopo gli accertamenti di rito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento