Tentano estorsione e minacciano vittima e genitori, due fratelli nei guai

I due, Antonio e Luca Lanni, 27 e 24 anni di Alessano, sono stati bloccati dai carabinieri, ai quali hanno anche opposto resistenza

Foto di repertorio

LECCE – I militari delle due stazioni di Alessano e Corsano hanno arrestato, nella giornata di ieri 28 maggio, due fratelli, Antonio e Luca Lanni rispettivamente di 27 e 24 anni, alessanesi, accusati di vari reati: tentata estorsione, resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale, minaccia aggravata in concorso e danneggiamento aggravato di autovettura, sempre in concorso.

Antonio è stato sorpreso mentre tentava di estorcere un'ingente somma di denaro a un giovane di 31 anni di Alessano, disoccupato, aggredendolo e minacciandolo di morte. La vittima, dopo una breve colluttazione, è riuscita a scappare ma i due fratelli, Antonio e Luca, hanno raggiunto il ragazzo presso la sua abitazione. Con una bottiglia rotta in mano, hanno minacciato anche i genitori del 31enne danneggiando l'autovettura utilizzata da tutta la famiglia.

I Lanni sono riusciti ad allontanarsi appena hanno visto arrivare le forze dell'ordine. I militari si sono quindi recati presso la residenza dei Lanni e, dopo aver forzato la porta d'ingresso, hanno perquisito sia l'abitazione sia di due uomini. I fratelli hanno opposto resistenza e minacciato di morte i carabinieri che li hanno prontamente bloccati, arrestati, condotti in caserma e portati nel carcere di Lecce dopo gli accertamenti di rito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni trovata morta in appartamento: è mistero

  • "La moneta da 1 euro non c'è più nel carrello". E lui chiama la polizia

  • Cade dagli scogli in un punto impervio, ferito recuperato con l'elicottero

  • Tragedia in ospedale: si lancia dal quarto piano, muore donna 73enne

  • Covid, quattro casi e un decesso nel Leccese. Movida: controlli straordinari

  • La collisione, la caduta e la barca che affonda. “Sentivo il risucchio dell’elica”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento