Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Tentata estorsione nei confronti dei dipendenti, chiesti 5 anni per ex gestori Wallace

A distanza di oltre undici anni dall’arresto (era il gennaio del 2004) la Procura chiede la condanna per Marino De Robertis, 46 anni e Loredana Mortella, 43 anni, entrambi di Lecce, ex gestori di uno dei locali storici del centro storico del capoluogo salentino

LECCE – A distanza di oltre undici anni dall’arresto (era il gennaio del 2004) la Procura chiede la condanna per Marino De Robertis, 46 anni e Loredana Mortella, 43 anni, entrambi di Lecce, ex gestori di uno dei locali storici del centro storico del capoluogo salentino: il pub Wallace. Cinque anni la richiesta formulata dalla pubblica accusa per i due imputati.

De Robertis, fino al dicembre 2002 era stato il proprietario dell’attività commerciale, poi finito sotto sequestrato e posto in amministrazione controllata dall’autorità giudiziaria nell'ambito della cosiddetta operazione “Helmas”, condotta dalla polizia. Un sequestro scaturito dalle accuse per associazione mafiosa e riciclaggio, oltre che di presunte collusioni con il clan guidato da Giuseppe Lezzi, il boss della Scu ammazzato in Olanda (il corpo non è stato mai ritrovato).

Secondo l’ipotesi accusatoria i due avrebbero costretto alcuni dipendenti del pub a restituire parte del compenso. In pratica, secondo quanto stabilito al momento dell’assunzione, le presunte vittime ricevano uno stipendio (di solito tramite assegno) ma parte dello stesso veniva riconsegnato. Per chi non era d’accordo, scattava il licenziamento.

La difesa dei due imputati, assistiti dagli avvocati Luigi e Roberto Rella, ha sempre confutato la tesi accusatoria, spiegando come proprio a causa dell’amministrazione giudiziaria, non fosse possibile alcuna operazione finanziaria e di gestione del personale. La sentenza sarà pronunciata a breve.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentata estorsione nei confronti dei dipendenti, chiesti 5 anni per ex gestori Wallace

LeccePrima è in caricamento