rotate-mobile
A Lecce / Stadio / Viale Giacomo Leopardi

Armati tentano rapina in una gioielleria: bloccati dopo colluttazione, complici in fuga

Quattro malviventi in azione poco dopo mezzogiorno: due di loro fermati dalla polizia stradale e dalle volanti, mentre altri due sono riusciti a scappare. Nel parapiglia, cittadino contuso e soccorso dal 118

LECCE – Hanno fatto irruzione armati in una gioielleria convinti di poter portare a segno rapidamente il colpo che avevano immaginato e studiato: finisce male per i quattro malviventi il tentativo di rapina messo in atto in pieno giorno a Lecce.

Erano da poco passate le 12 quando due soggetti col volto coperto e la pistola in mano si sono presentati nell’esercizio commerciale "Il Pomo d'oro", che sorge su viale Leopardi, in una zona molto vicina alla sede della polizia stradale, con l’intento di farsi consegnare preziosi e denaro, mentre all’esterno due complici li attendevano a bordo di un’auto per favorire l’immediata fuga.

Ma qualcosa è andato storto, perché la commessa è subito riuscita ad azionare l’allarme, avvertendo rapidamente così le forze dell’ordine, con gli uomini della polizia stradale che arrivano subito sul posto, sventando la rapina. Nel parapiglia i due complici, che attendevano all’esterno sono riusciti a eludere il blocco e a scappare con un veicolo in fase di identificazione.

Nel frattempo i soggetti bloccati all’interno del negozio hanno anche provato ad ingaggiare una colluttazione con un agente, che ha ottenuto manforte da un cittadino, riuscendo a bloccarli.

Con l’ausilio delle volanti della Questura, i due fermati venivano accompagnati in ufficio dove si accertava che le pistole fossero scacciacani e i due sono stati identificati: uno dei soggetti, di 32 anni, risulterebbe essere, dopo la verifica dei documenti, cittadino tedesco, mentre l’altro, 31enne, originario della Repubblica Ceca.

Indagini in corso anche da parte della squadra nobile per risalire ai due fuggitivi. Sul posto, è giunta anche un’ambulanza del 118, che ha prestato soccorso ad un agente e all’uomo che lo aiutato a fermare i due soggetti: entrambi avrebbero riportato qualche contusione, ma soprattutto quest’ultimo, dopo aver rimediato qualche pugno sul volto, è stato trasferito in pronto soccorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armati tentano rapina in una gioielleria: bloccati dopo colluttazione, complici in fuga

LeccePrima è in caricamento