Cronaca Via Giovanni Paolo II

Rapina fotocopia come cinque mesi addietro. Ma le casse sono vuote e si dileguano

In due, nel primo pomeriggio, hanno preso di mira il "Penny Market" di San Cesario di Lecce. Una volta all'interno, però, i registratori di cassa erano senza denaro, costringendo i malviventi alla fuga, a bordo di una Fiat Uno, come accadde nel mese di febbraio

Foto di repertorio

SAN CESARIO DI LECCE -  Alle 16 del pomeriggio le casse erano vuote. Il proprietario, del resto, li aveva avvisati. Ma la mini banda, composta da due individui, ha preferito constatare come, all’interno del registratori, non vi fosse denaro. I due balordi, di cui uno armato di pistola, si sono introdotti nel supermercato “Penny Market”, di viale Giovanni Paolo II, a San Cesario di Lecce, approfittando dell’assenza di clienti.

Sotto la minaccia dell’arma, hanno tentato di costringere il titolare a consegnare un bottino. Mai arraffato. Sono infatti fuggiti a mani vuote, senza fortunatamente aggredire l’uomo, montando a bordo di una Fiat Uno di colore grigio, sulla quale hanno raggiunto la periferia del paese.

Sull’accaduto, indagano i carabinieri della stazione locale, assieme ai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Lecce, i quali valuteranno l’eventuale presenza d telecamere di sorveglianza. Soltanto cinque mesi addietro, una rapina fotocopia fu messa a segno da una coppia di malviventi, di cui uno armato, i quali riuscirono ad arraffare un bottino di 600 euro, per poi dileguarsi a bordo dello stesso modello di auto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina fotocopia come cinque mesi addietro. Ma le casse sono vuote e si dileguano

LeccePrima è in caricamento