Tentato abuso d'ufficio: due funzionari di Equitalia a giudizio

Si aprirà il prossimo 1 ottobre, dinanzi ai giudici della seconda sezione penale del Tribunale del capoluogo salentino, il processo a due funzionari di Equitalia. Il rinvio a giudizio è arrivato al termine dell'udienza preliminare

 

LECCE – Sono stati rinviati a giudizio dal gup Giovanni Gallo, con l’accusa di tentato abuso d’ufficio, due funzionari di Equitalia (la società incaricata dell’esercizio dell’attività di riscossione nazionale dei tributi e contributi), Luigi Marzano e Maurizio Garrisi. Il processo nei loro confronti si aprirà il prossimo 1° ottobre dinanzi ai giudici della seconda sezione penale del Tribunale del capoluogo salentino.

La società, secondo l’ipotesi accusatoria (inizialmente il reato contestato era tentata concussione, poi derubricato dal gup in tentato abuso d’ufficio), avrebbe chiesto ai contribuenti di versare somme più elevate rispetto a quelle dovute o di regolarizzare la propria posizione nonostante i presunti debitori avessero già pagato. Il mancato pagamento avrebbe comportato una lunga serie di azioni legali. I due imputati, che rispondono in qualità di funzionari della società incaricata del pubblico servizio di riscossione dei tributi, avrebbero dunque approvato la richiesta nei confronti di alcuni contribuenti chiamati a versare indebitamente somme comprese tra i 3mila e gli 8mila euro.

A dare avvio alle indagini è stata la denuncia di alcune presunte vittime dei due funzionari. Sono stati gli esposti dei contribuenti, che avevano notato qualcosa di strano nei tributi da versare, a dare avvio all’inchiesta. Sono state le accurate indagini dei carabinieri del comando provinciale di Lecce, guidati dal colonnello Maurizio Ferla, a scavare per oltre un anno tra gli oscuri labirinti delle cartelle esattoriali. Un’indagine complessa e delicata, condotta dagli uomini del nucleo investigativo nel massimo riserbo e attraverso riscontri di natura tecnica, oltre che verificando punto dopo punto il racconto delle vittime. L’inchiesta è stata coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica di Lecce, Stefania Mininni. Gli imputati sono assistiti dall'avvocato Gaetano Centonze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Anziana madre non ha sue notizie da giorni e chiede aiuto: 49enne trovato senza vita

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

Torna su
LeccePrima è in caricamento