Il vetro del centro scommesse in frantumi: ladri “disturbati” dall’allarme

Il colpo è sfumato, intorno alle 3 della notte, in un’agenzia di scommesse sportive a Melendugno. Una volta all’interno, i malviventi hanno anche aperto le slot machine, ma sono stati costretti alla fuga

Carabinieri e vigilanza sul posto.

MELENDUGNO – I ladri provano a mettere a segno un colpo, nella notte, ma il piano sfuma e loro se ne vanno a mani vuote. È accaduto a Melendugno, poco prima delle 3, ai danni del centro scommesse Eurobet in via Fratelli Longo. I malviventi hanno mandato in frantumi il vetro della porta di ingresso, per poi accedere all’interno del locale.

Fortunatamente, il sistema di allarme si è subito attivato, richiamando sul posto sia le guardie giurate dell'istituto di vigilanza Alma Roma, sia le forze dell’ordine. La banda, intanto, si era già diretta verso le slot machine custodite nell’esercizio, aprendole per arraffare i contanti.

Ma disturbati dal frastuono dell’antifurto e, probabilmente, da un messaggio lanciato da  un complice che ha atteso all’esterno, sono subito fuggiti senza portare via nulla Sul luogo, intanto, i carabinieri dell’Aliquota radiomobile della compagnia di Lecce, assieme al proprietario dell’attività commerciale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Congedo: "Filobus ed estimi, due errori del centrodestra. Salvemini? Senza coraggio"

  • Politica

    Fiorella: "Liberare il centro storico per pedoni e bici. Sgm va riprogettata"

  • Cronaca

    Rogo divampa nella notte: distrutti due mezzi di una ditta edile

  • Politica

    Biglietto unico e corse anche da Galatina: le novità di Salento in bus 2019

I più letti della settimana

  • Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Fuori strada di notte con la Mercedes, viene ritrovato morto all'alba

  • Esalta il fisico con gli abiti giusti

  • Malore improvviso, cameriere cade e batte la testa: in codice rosso

  • Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • Esplode il distributore di bibite: operaio 23enne in prognosi riservata

Torna su
LeccePrima è in caricamento