Tenta di uccidere e accecare la madre nel sonno. Fermato un 28enne

Un ragazzo di Alessano, nella notte, è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Tricase. Dopo aver lamentato uno stato di agitazione, si è fatto accompagnare in ospedale dove ha però rifiutato le cure. Rientrati a casa, per la 65enne è cominciato un incubo. Le sue ferite guariranno in un mese

L'ospedale "Cardinale Panico" di Tricase

ALESSANO – Va contro ogni legge della natura. Sfugge alla ragionevolezza. Eppure è accaduto. Un 28enne ha tentato di ammazzare la propria madre, nella notte. Ma è stato arrestato. Notte da incubo ad Alessano, dove Andrea Sergi, è stato fermato dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio, in flagranza di reato.

I militari della stazione locale, assieme ai colleghi del Nucleo radiomobile della compagnia di Tricase, guidati dal tenente Simone Clemente, sono infatti intervenuti per trarre in arresto il ragazzo, prima che fosse troppo tardi. Quest’ultima, 65enne, è stata svegliata dal figlio, il quale l’avrebbe costretta ad accompagnarlo in ospedale, lamentando uno stato di agitazione. Giunti al pronto soccorso, però, il 28enne ha rifiutato il trattamento sanitario ed è tornato a casa, pretendo che la 65enne restasse sveglia per accudirlo. Come si farebbe con ogni figlio, la donna ha cercato ogni modo per rassicurare il 28enne, e convincerlo a mettersi a dormire. Promettendogli che, nella mattinata successiva, avrebbe chiesto l’intervento del medico di famiglia. Soltanto a quel punto la madre di Sergi è ritornata a letto.

Forse proprio questo gesto ha fatto scattare l’ira del figlio che, intorno alle quattro e mezzo, dopo aver preannunciato telefonicamente ai carabinieri la sua intenzione di picchiare ka madre, le si è scagliato contro. Dapprima ha cercato di strangolarla poi, davanti alle urla della vittima, ha tentato di soffocarla chiudendole, con le mani, le vie respiratorie, senza risparmiare minacce di morte. C’è stata una colluttazione, durante la quale la donna ha cercato di liberarsi dalla morsa del figlio. Quest’ultimo, in preda a una rabbia cieca, ingiustificata,  ha premuto le dita sugli occhi della madre, forse per accecarla. La 65enne ha fatto ricorso a tutto il suo coraggio e, approfittando di un momento di distrazione, è riuscita a fuggire e nascondersi. I militari dell’Arma, nel frattempo sopraggiunti, non hanno rintracciato nessuno nell’abitazione. SERGI ANDREA-2

Avviate le ricerche, la vittima è stata rintracciata all’interno di un box, soltanto quando il proprietario del garage è andato a recuperare l’autovettura. Ancora in stato di choc, è stata soccorsa dal personale del 118, il quale ha riscontrato gli evidenti segni di strangolamento. Accompagnata presso l’ospedale “Cardinale Panico” di Tricase, la donna è stata ricoverata per contusioni multiple, ecchimosi ed escoriazioni al volto, al collo, e un trauma alle palpebre. E’ tenuta sotto osservazione dai medici del nosocomio, e guarirà nel giro di un mese.

I carabinieri, intanto, hanno rintracciato il 28enne a piedi, per le vie del paese. Finito in manette, è stato trasferito presso il carcere di Lecce, come disposto dal pubblico ministero della Procura della Repubblica di Lecce, Elsa Valeria Mignone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Colpo in testa e via con i soldi: portiere dell’hotel aggredito per rapina

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento