Cronaca

Tentato omicidio durante la rapina: due le condanne

Dodici anni di reclusione ciascuno per Etrusco Ferri e Patrick Chironi. Nel dicembre del 2006 rapinarono l'Eurospin di via Presta. Un cliente minacciato alla testa con la pistola. Il colpo s'inceppò

tribunale_lecce-29

Sono stati condannati a 24 anni di reclusione, 12 ciascuno, Etrusco Ferri 43enne di Lecce e Patrick Chironi, di 28 anch'egli residente nel capoluogo che, lo scorso sei dicembre del 2006, rapinarono l'Eurospin di via Presta a Lecce. Il gup del tribunale di Lecce Annalisa De Benedictis ha confermato in blocco le richieste di pena avanzate dal pm Francesca Miglietta, nella sua requisitoria. I capi d'imputazione rimangono sempre gli stessi: rapina impropria e tentato omicidio. I banditi, infatti quella sera, non si limitarono a ripulire le casse del supermercato e a razziare i portafogli dei clienti e degli impiegati.


I due fecero di più. Armati di pistola e con il volto coperto esplosero un colpo di arma da fuoco verso terra per intimorire gli avventori. Inoltre non esitarono a minacciare un cliente: dopo aver avvicinato la canna dell'arma contro la tempia chironi avrebbe premuto il grilletto. Un provvidenziale inceppamento della pistola, una Beretta calibro 9 evitò che la rapina non finisse in tragedia. Patrick Chironi, in comunità, ed Etrusco Ferri, in carcere, erano difesi dagli avvocati Elio Maggio, Donata Perrone e Pantaleo Cannoletta che nelle loro arringhe conclusive avevano richiesto l'assoluzione piena dei loro assistiti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato omicidio durante la rapina: due le condanne

LeccePrima è in caricamento