Cronaca

Tentato omicidio, Milito resta in silenzio. E spunta il giallo di una lettera

Ha scelto la via del silenzio, avvalendosi della facoltà di non rispondere, il 40enne di Squinzano, arrestato per il duplice tentato omicidio di Luca Greco e Marino Manca. Intanto è stata sequestrata una missiva scritta in carcere

Il luogo dell'agguato.

LECCE – Ha scelto la via del silenzio, avvalendosi della facoltà di non rispondere, Salvatore Milito, 40enne di Squinzano, arrestato per il duplice tentato omicidio di Luca Greco e Marino Manca, avvenuto lo scorso 8 settembre. Quel pomeriggio, stando alla ricostruzione dei carabinieri e alle dichiarazioni delle stesse vittime, Milito, insieme ad un altro complice ancora ricercato, si sarebbe presentato a casa di Greco per l’acquisto di una moto. 

Greco, avrebbe poi contatto Manca, per chiedergli le chiavi. Al suo arrivo, però, la situazione avrebbe assunto una piega inattesa. Milito avrebbe estratto una pistola, cercando di colpire Manca, ma invano, perché l'arma si sarebbe inceppata, permettendo a questi di fuggire. Più sfortunato sarebbe stato Greco, intrappolato in casa e impossibilitato a fuggire: l’arrestato lo avrebbe prima colpito con il calcio della pistola e poi con un coltello, ferendolo gravemente.

a 001-10Gli unici chiarimenti forniti da Milito, assistito dagli avvocati Gabriele Valentini e Cosimo Damiano Rampino, sono stati in merito a una lettera sequestrata al 40enne in carcere. “Si tratta – ha spiegato l’arrestato – di una lettera il cui contenuto è strettamente legato a questioni di carattere familiare”. Milito, però, non ha voluto rispondere alle domande del gip Annalisa De Benedictis e del pubblico ministero Giuseppe Capoccia, presenti entrambi nella sala interrogatori del carcere di Borgo San Nicola.

Tanti, dunque, gli interrogativi ancora da chiarire in merito a un duplice tentato omicidio che, secondo gli inquirenti, potrebbe essere inserito nell’ambito di contrasti della criminalità organizzata nel territorio a nord del capoluogo salentino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato omicidio, Milito resta in silenzio. E spunta il giallo di una lettera

LeccePrima è in caricamento