Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca Rudiae / Via Massaglia Guglielmo

La caserma Nacci sotto choc: un soldato 35enne tenta il suicidio

Sono stati i colleghi della caserma a trovare all'alba l'allievo sergente, inginocchiato in bagno, con una cinghia stretta al collo. Immediata la richiesta di soccorsi. Sull'accaduto indaga il Nucleo di polizia militare

LECCE – Calci in sequenza per sfondare la porta chiusa a chiave, l’ansia che montava e la paura che qualcosa di grave potesse essere accaduto. E poco ci è mancato. Entrati nel bagno, i colleghi lo hanno trovato accovacciato accanto agli armadietti metallici con una cinghia stretta al collo.

La tragica scoperta è avvenuta all'alba quando i militari della Scuola di Cavalleria dell’Esercito italiano - meglio conosciuta come caserma "Nacci" (non "Zappalà" come riportato in prima istanza, e che sorge sulla prosecuzione della stessa strada, Ndr), che ospita militari da tutta Italia, su via Monteroni - hanno soccorso un sottufficiale 35enne, consegnandolo ai soccorsi del personale del 118, allertato preventivamente.

Riverso sul pavimento e cianotico in volto, l’uomo è stato trasportato in codice rosso presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, l’uomo è stato immeditatamente sottoposto ad alcuni accertamenti sanitari tra cui la Tac, per scongiurare il rischio di gravi conseguenze. A salvarlo, probabilmente, il fatto che, invece di tentare di togliersi la vita impiccandosi, si sia inginocchiato per terra.

Dai primi riscontri, tuttavia, sarebbe emerso un alto tasso alcolico nel sangue del militare, probabilmente dovuto all’assunzione di bevande durante la serata trascorsa fuori, in un momento di riposo. Il 35enne, secondo alcune indiscrezioni, sarebbe rientrato più tardi del previsto, destando già alcune preoccupazioni.

L’uomo, allievo sergente, è attualmente ricoverato e il suo quadro clinico tenuto sotto osservazione. Nelle prossime ore, intanto dovrebbe essere sottoposto ad una consulenza psichiatrica, per valutare la sua idoneità alla vita militare. Le indagini, invece, sono nelle mani del Nucleo di polizia militare, ospitato all'interno della stessa struttura. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La caserma Nacci sotto choc: un soldato 35enne tenta il suicidio

LeccePrima è in caricamento