Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca Rudiae / Piazza Muratori Filippo

Tenta il suicidio gettandosi dall’ospedale. Salvato in extremis un 42enne

L'uomo, affetto da un disturbo psichico, aveva già provato a togliersi la vita nel mese di novembre, con la stessa modalità. Fortuna ha voluto che a notarlo ci fosse un vigilante. L'agente lo ha bloccato, chiedendo aiuto

L'ospedale di Lecce

LECCE – Aveva ancora l’ago della flebo inserito nella vena del braccio, quando ha pensato che quel dolore e quell’inquietudine non fossero più sopportabili. S.B., un uomo di 42 anni di origini leccesi, affetto da alcuni disagi di tipo psichico, è stato salvato in extremis, all’alba, da un vigilante dell’istituto provato “La Velialpol”, in servizio presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce.

Si è trattato di pochi istanti, di quel lasso di tempo talmente breve da poter far accadere di tutto. Il dipendente della ditta di vigilanza ha afferrato l’uomo, che intanto si era sporto dalla vetrata, chiedendo aiuto al personale del nosocomio, prima che fosse troppo tardi.

 Nel mese di novembre, il 42enne si era nuovamente affacciato da un balcone in corrispondenza del pronto soccorso, tentando di togliersi la vita, esattamente con modalità simili a quelle di questa mattina. Quando, tranquillizzato dal vigilante e da un agente del posto fisso di polizia, è stato sottoposto ad un trattamento sanitario e riaccompagnato presso il reparto di Psichiatria, dove era già ricoverato.

Altro aspetto  sconcertante è che, solo poche ore prima, nel cuore della notte, è giunta presso la camera mortuaria del nosocomio del capoluogo salentino la salma di una donna di 50 anni, A.P.M., trovata impiccata in una via di San Cassiano, il suo paese di residenza.

E non è la sola. Neppure quarantotto ore addietro, infatti, un altro episodio analogo ha sconvolto la comunità di Lequile, a seguito della morte di un 40enne del luogo, che si è tolto la vita in una casa in costruzione in località Pepe, dopo essere sparito per alcuni giorni da casa, senza fornire spiegazione a moglie e figli, ma lasciandoli nello sconforto, ad annaspare nel dolore e tra interrogativi che non troveranno mai risposte.

                                                                                              

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta il suicidio gettandosi dall’ospedale. Salvato in extremis un 42enne

LeccePrima è in caricamento